Cronaca
Commenta6

A Velletri la Casa Museo dedicata a Ugo Tognazzi: quale destino per l'Archivio cremonese?

Gianmarco Tognazzi, figlio dell’indimenticabile Ugo, intervenuto alla mostra Il Cinema dipinto, a Lido di Camaiore, nel’ambito del Camaiore Film Festival, ha dichiarato che nel 2018 verrà inaugurata a Velletri, comune di 53mila abitanti a 42 km da Roma (26 da Latina), la Casa Museo dedicata al popolare padre. Egli sta infatti raccogliendo, insieme ai suoi fratelli Ricky e Maria Sole, i ricordi, i cimeli e tutto quanto inerente alla carriera dell’attore cremonese.

Un escursus ch parte dalle origini, alla coppia con Raimondo Vianello, alla Commedia all’Italiana, al cinema impegnato fino alle colonne sonore alle locandine delle pellicole cult. Ve ne sono alcune in circolazione parecchio retro-datate sconosciute alla gran parte degli appassionati di cinema. Molto importante la collezione di Alessandro Orsucci che vanta pellicole e pezzi molto rari.

A Velletri c’è la ‘Casa Vecchia’ dove ha vissuto Ugo per tantissimi anni. Ecco la ragione per la quale Gianmarco Tognazzi ed i suoi fratelli hanno pensato di realizzare proprio in quella location questo particolare “museo” che avrà un ruolo fondamentale nella storia del cinema italiano. Immortalare Ugo nel suo complesso non è cosa facile ma la famiglia Tognazzi lo vuole fare nel modo migliore.

Anche a Cremona, intanto, si sta lavorando per celebrare il noto attore: da circa un anno è infatti stato costituito l’Archivio Tognazzi, grazie alla sinergia tra Comune e Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali, che raccoglie materiali che si riferiscono all’attività professionale dell’attore e regista, contiene 300 pezzi tra manifesti, fotobuste, locandine e fotografie. E c’è chi si chiede se questo nuovo museo di Velletri non arriverà ad affossare il progetto cremonese.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti