Commenta

Incastrata in auto in una
roggia, 55enne ha rischiato
l'annegamento. Salvata

Bella operazione della polizia stradale di Crema che giovedì scorso, verso le 16, sulla Paullese, a Zelo Buon Persico, ha salvato un’automobilista che si era ribaltata in una roggia piena d’acqua. La donna, 55 anni, ha seriamente rischiato di annegare. Ad avvertire gli agenti, che in quel momento erano impegnati in un controllo stradale a Spino d’Adda, è stato un automobilista di passaggio. L’uomo, che viaggiava sulla direttrice Crema-Milano, ha detto di aver visto dallo specchietto retrovisore scomparire l’auto che era dietro di lui. Molto probabilmente la donna, al volante di una Fiat 500 bianca, ha avuto un malore ed ha perso il controllo del mezzo che è uscito di strada, andando a finire nella vegetazione e ribaltandosi poi nella roggia. Al loro arrivo, gli agenti hanno sentito i lamenti dell’automobilista che chiedeva disperatamente aiuto. Era incastrata nell’abitacolo che stava già imbarcando acqua. Con l’aiuto di alcuni attrezzi presi dal vicino distributore Q8, gli agenti guidati dal comandante Mario Crotti, insieme ad alcuni cittadini che si trovavano nell’area di servizio, sono riusciti a rompere i vetri della macchina e a tenere fuori dall’acqua la testa della donna. Durante le complicate manovre di salvataggio, uno dei poliziotti si è procurato una frattura ad un dito della mano. Sul posto sono poi arrivati i vigili del fuoco, che hanno liberato l’automobilista dalle lamiere, e il personale del 118 che l’ha trasportata in codice giallo all’ospedale San Raffaele di Milano. La 55enne è stata sottoposta ad accertamenti e se la caverà.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti