Commenta

La 45ª Giornata Motonautica
Città di Cremona
scalda i motori

La conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa

Torna come ogni anno l’ormai tradizionale appuntamento con la Giornata Motonautica Città di Cremona, che festeggia il suo 45º compleanno. La manifestazione si svolge tra il 16 e il 17 settembre nelle acque del fiume Po, proprio di fronte alla Mac, con alcuni eventi: l’ultima sfida stagionale della Classe F500 per il titolo di campione del mondo, oltre alla prova unica – che vale quindi come titolo di campione italiano per i più giovani – della classe O250. Stesso titolo in programma anche per la categoria promozionale OSY400.

“Quest’anno il Coni ci ha insignito della stella d’oro in ambito sportivo e questo per noi è grande motivo di orgoglio” dichiara Stefano Corbani, presidente della Mac. “Ma quest’anno ci sono anche delle novità: alla gara di Cremona verrà assegnato il primo trofeo Angelo Vassena, istituito dalla famiglia e dall’associazione Medaglia d’oro al valore atletico, e questo ci riempie di orgoglio e soddisfazione”.

Il trofeo Vassena è stato pensato per ricordare un uomo che è stato un grande sportivo ma anche un grande dirigente.

Altra novità di quest’anno è una manifestazione non competitiva di barche storiche. “Abbiamo voluto intitolare questo primo appuntamento commemorativo alla memoria di Sandro Carlino” evidenzia ancora il presidente.

“La Mac ha un programma di grande rilievo, a partire dall’aggiudicazione della formula 500, che per il quarto anno consecutivo viene ospitato alla Mac” evidenzia Claudio Agazzi, speaker della manifestazione. “Faremo il tifo per l’italiano Giuseppe Rossi, che domina la classifica. Inoltre la Mac assegnerà il trofeo Ermanno Corbari a chi fa il giro più veloce. Ci sarà poi il campionato italiano, al cui vincitore verrà conferito il trofeo alla memoria Gino Lupi e il trofeo Massera a chi fa il giro più veloce. Interessante anche il campionato giovanile, che vede un atleta di Cremona, Mattia Ghilardi. A questa classe verranno assegnati i trofei Bonvicini e Negroni”.

Le esibizioni di barche storiche saranno due, con nove imbarcazioni che si esibiranno su categorie varie. “E’ un bellissimo abbinamento che riporta la motonautica del passato accanto alle cose più attuali”.

“Un altro motivo di orgoglio per la Mac è il portare alla ribalta nel territorio cremonese il Grande Fiume: è una bellissima occasione per avvicinare le persone al Po e far vedere quanto di bello esso possa offrire” aggiunge Marcello Ventura, vice presidente Mac.

“Quello che verrà fatto nei prossimi giorni è importante per una comunità di fiume come la nostra” conclude Simona Pasquali, presidente del Consiglio comunale di Cremona. Una comunità che è legata al Po e che lo vive quotidianamente. E la capacità organizzativa di un’associazione come la Mac è un patrimonio per la città di Cremona. Importante anche l’attenzione ai disabili, con la manifestazione del 24 settembre ‘La barca del Sorriso’”.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti