Commenta

Avviato il Tavolo provinciale
della competitività: progetti
comuni per la crescita

Si è tenuto, presso la Sala Consiglio della Provincia di Cremona, il primo incontro di avvio del ‘Tavolo provinciale della competitività’.

A presiederlo, in un’affollatissima sala consiliare, il presidente della Provincia di Cremona, Davide Viola, insieme ai sindaci Gianluca Galimberti (Cremona), Stefania Bonaldi (Crema) e Filippo Bongiovanni (Casalmaggiore), il segretario generale della Camera di Commercio di Cremona, Maria Grazia Cappelli.

Presenti il sottosegretario di Stato, Luciano Pizzetti, i Consiglieri regionali Agostino Alloni, Carlo Malvezzi, Federico Lena, i consiglieri provinciali Rosolino Azzali, Gianni Rossoni, Alberto Sisti, rappresentanti del mondo economico, delle Associazioni di Categoria, delle Università e Società patrimoniali di servizi.

Concretezza sugli obiettivi e sul metodo per raggiungerli dalle infrastrutture alle università, dal turismo al commercio: un metodo condiviso che riprenda sì quanto già fatto, ma che lo attualizzi alla luce dell’attuale contesto economico sociale. Questo quanto emerso nel corso dell’incontro in Provincia.

A breve verrà stilato un cronoprogramma degli obiettivi da riprendere e degli attori-decisori che parteciperanno al percorso.

“Un’iniziativa che si è mossa lungo l’alveo delle istanze del territorio e delle sollecitazioni giunte, anche recentemente, dalle categorie economiche e sociali,  e che ha preso forma sulla base della pregressa e positiva esperienza, con tutti gli attori locali, all’interno del precedente Patto dello Sviluppo, riprendendo un modello di partecipazione: il primo passo è quello di definire le tappe di un percorso condiviso di crescita e competitività territoriale”  ha precisato nel suo incipit il presidente Davide Viola. “Nulla di definito, perché questo primo incontro vuole proprio porre le basi concrete per avviare le condizioni necessarie e non rinviabili per attuare scelte strategiche per le comunità locali”.

© Riproduzione riservata
Commenti