Commenta

Soresina: Parto in casa
'guidato' al telefono. Mamma
e bimbo stanno bene

Lieto evento a Soresina, dove una donna, una 32enne italiana già madre di due figli, è stata costretta a partorire in casa. E’ successo questa mattina verso le 7,30. Quando la futura mamma ha cominciato ad avere le doglie e a sentirsi male, il papà ha telefonato al 118. Mentre l’ospedale inviava un’ambulanza, al telefono un infermiere ha ‘guidato’ il papà nelle operazioni del parto, che è avvenuto in modo naturale nonostante il mese di anticipo. Sul posto, oltre all’ambulanza, sono arrivate anche un’auto infermieristica e un’automedica. Mamma e bimbo sono in buona salute. Entrambi sono stati accompagnati all’ospedale di Crema.

© Riproduzione riservata
Commenti