Commenta

Adafa, al via il 17
ottobre un ciclo
di incontri sull'America

Dopo il ciclo d’incontri sul nostro continente, Finestre sull’Europa di oggi, organizzato nell’autunno del 2016, quest’anno la Commissione cultura dell’Adafa ha scelto di parlare dell’America, “per offrire ai soci e al pubblico cremonese l’occasione di aprire lo sguardo su alcuni aspetti di grande attualità della storia e della cultura del mondo d’oltreoceano, più che mai dibattuti ai giorni nostri” fa sapere l’associazione in una nota.

A iniziare il nuovo ciclo d’incontri dal titolo America! sarà, martedì 17 ottobre, Gastone Breccia con una conferenza su Le Guerre americane de terzo millennio. “Il relatore partirà dalla constatazione che dopo la fine della guerra fredda e la dissoluzione del l’Unione Sovietica, gli Stati Uniti hanno coltivato la pericolosa illusione di poter gestire l’ordine mondiale con un uso ‘innovativo’ della loro enorme potenza militare” si legge ancora nella nota dell’Adafa. “Già negli anni ’90 del secolo scorso il clamoroso fallimento dell’intervento statunitense in Somalia ha fatto suonare un primo campanello d’allarme, peraltro inascoltato, al quale hanno fatto seguito l’incapacità di piegare la resistenza iraniana o condurre a buon fine l’auspicato ‘regime change’ in Siria. L’intervento di Breccia verterà proprio su questi punti ‘caldi’ oggi al centro del dibattito tra gli esperti di tutto l’Occidente”.

Giovedì 9 novembre Michele Ginevra parlerà, invece, di Comics americani e fumetti italiani. Immaginari culturali e fruitori. Questo il tema che l’incontro cercherà di sviluppare accompagnando il pubblico nella vasta produzione dei fumetti; un linguaggio figurato fatto di strisce e nuvolette, ormai considerato un’autentica forma d’arte, che ha appassionato generazioni di giovani lettori stimolando la nascita anche in Italia di una scuola autoriale interprete di alcuni dei miti più famosi proposti dai comics statunitensi.

Giovedì 23 novembre, dopo la politica militare e il fumetto, sarà la volta del grande cinema americano del nostro tempo. Elena Mosconi proporrà una riflessione su Il cinema americano dopo l’11 settembre, analizzando come il tema del tragico evento dell’attentato terroristico alle Torri Gemelle del 2001, avvenuto proprio nel cuore degli Usa, ha segnato un punto di non ritorno per la società americana di cui la cinematografia si è fatta testimone con molti film interpretati da attori di grido e documentari sull’argomento.

© Riproduzione riservata
Commenti