Commenta

Inaugurato il festival della
mostarda, due giorni
di degustazioni

foto Sessa

Inaugurato questa mattina in piazza Roma il Festival della Mostarda, nato dalla collaborazione tra Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e le Camere di Commercio di Cremona e di Mantova. Due giorni di incontri, degustazioni ed eventi culturali alla scoperta degli angoli più suggestivi delle due città lombarde, con la partecipazione di chef, produttori e critici gastronomici. Giunto ormai alla sua terza edizione, l’evento punta a celebrare tutte le sfumature di un prodotto tipico e al tempo stesso storico dell’Italia settentrionale, attraverso nuove interpretazioni culinarie della cucina contemporanea.
 Per l’occasione, non mancheranno visite guidate, talk show, musica dal vivo e laboratori didattico-creativi dedicati ai bambini, oltre a numerose iniziative presso i ristoranti e i locali del territorio aderenti all’iniziativa.

A Cremona, gli eventi saranno ospitati presso il PalaMostarda (Giardini pubblici di Piazza Roma) mentre a Mantova gli appuntamenti si terranno sabato 14 presso Palazzo Andreani (Via Calvi 28) e domenica 15 presso la Loggia del Grano (Via Spagnoli).

GLI EVENTI A CREMONA

L’assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia, Gianni Fava, presente all’inaugurazione insieme a Barbara Manfredini e al presidente di Unioncamere Auricchio, ha spiegato che “il Festival della Mostarda ha avuto il merito in questi anni di rilanciare un prodotto che fa parte della tradizione gastronomica padana ed è non soltanto un simbolo della cucina, ma costituisce un traino all’economia dei territori delle province di Mantova, Cremona e Pavia. È un prodotto che, proprio grazie all’evento che Regione Lombardia ha fortemente voluto, si sta destagionalizzando sempre di più e viene consumato non più solamente nelle stagioni più fredde, ma tutto l’anno, attraverso ricette secolari e accostamenti più estrosi, ispirati dalla fantasia dei cuochi”.

FOTOGALLERY SESSA

© Riproduzione riservata
Commenti