Commenta

ASST di Cremona in Svezia
per la presa in
carico della cronicità

L’ASST di Cremona, rappresentata dal direttore amministrativo Alessandra Bruschi, da Carmen Ghidetti Responsabile Amministrativo Servizi Sanitari, Socio Sanitari e Territoriali e da Federica Pezzetti (Direzione Medica Ospedale di Cremona), ha partecipato nei giorni scorsi, insieme ad un network di esperti, ad una visita conoscitiva presso il Karolinska University Hospital di Stoccolma.

Scopo dello “study tour”, organizzato dall’Università Bocconi di Milano, è stato osservare da vicino i processi organizzativi della struttura svedese, ritenuta un modello all’avanguardia per i percorsi di presa in carico dei pazienti cronici, in particolare per le patologie come il diabete, lo scompenso cardiaco e l’insufficienza renale. Peculiarità del modello Karolinska è infatti porre al centro l’arruolamento del paziente, attraverso il lavoro integrato fra equipe multi-professionali (medici e infermieri) e medici di famiglia.

La visita è stata utile soprattutto in virtù dell’applicazione della Riforma Sanitaria Regionale, che identifica proprio nella presa in carico delle cronicità uno degli aspetti essenziali dei percorsi di cura lombardi.

© Riproduzione riservata
Commenti