Commenta

Inaugurato a Pozzaglio
il primo campo di tiro
dinamico della provincia

foto Sessa

Non un poligono ma un campo di tiro all’aperto, il primo della provincia di Cremona, che si propone come punto di riferimento per la disciplina sportiva del tiro dinamico, per tanti appassionati del cremonese e non solo. Questa mattina a Pozzaglio, l’inaugurazione della struttura sorta nell’area artigianale attigua a via Brescia. Presenti, tra gli altri, il presidente del Coni regionale Oreste Perri, che si è anche cimentato al tiro, il vicesindaco di Pozzaglio Alessandro Ceruti, rappresentanti della Beretta e il progettista Federico Fasani, oltre naturalmente all’ideatore della struttura, Roberto Frittoli, tiratore agonistico e a capo dell’Asd che la gestirà.  Un’area di quasi 20mila metri quadrati, 17.845mq per l’esattezza, che svolgerà funzioni di tipo sportivo, ludico-ricreativo e socio-aggregativo. Realizzati una linea per il tiro da 100 e una da 50 metri e otto linee da 25 metri, oltre ad alcune piccole strutture che ospitano l’ufficio ed una club-house per i  fruitori della struttura.
Per quanto riguarda la struttura delle corsie di tiro, si tratta di argini di terra interamente recuperata in loco dallo sbancamento e dall’abbassamento del piano di tiro rispetto alle quote attuali. In previsione la posa di manto erboso sugli argini, per consolidarne la superficie. Le corsie e gli spazi di movimento hanno un sottofondo in ghiaia da 50cm ed un successivo tappeto, sempre in materiale inerte, di grana inferiore, con una stratigrafia che consentirà il drenaggio delle acque meteoriche, caratteristiche che garantiranno la permeabilità della superficie. L’area sarà piantumata con essenze autoctone ed è stata rispettata anche la fascia verde di dieci metri ad uso pubblico lungo la roggia Botta.

fotoservizio Sessa

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti