Cronaca
Commenta4

Anche San Savino e San Felice chiedono la pista ciclabile: interrogazione M5S

foto Sessa

Anche san Felice e San Savino, le due frazioni più decentrate ad est di Cremona, chiedono una pista ciclabile che consenta di muoversi in sicurezza tra i due centri abitati. La richiesta, che fa il paio con quella di vecchia data di ampliamento della strada comunale di collegamento, arriva adesso attraverso un’interrogazione del Movimento 5 Stelle. “Il comitato di zona di San Felice e San Savino – afferma Maria Lucia Lanfredi –  ha chiesto diverse volte al Sindaco di allargare la strada che va da S.Felice a S.Savino e prosegue fino all’Iper di Gadesco. In relazione a questo, il M5S ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al Sindaco e alla Giunta per sapere quali probabilità vi siano per una sua possibile realizzazione. Il percorso in questione, infatti, è ad oggi rappresentato da una stradina di campagna stretta, frequentata da traffico di auto, dalla radiale che fa servizio di collegamento e dal pulmino della scuola e nel frattempo percorsa da persone che fanno trekking o jogging.  In questo stato di cose talvolta si creano situazioni di estremo pericolo”.

“Risulterebbe che il sindaco – continua Lanfredi –  rispondendo al comitato di quartiere, si è limitato a far presente che sono state fatte delle piazzole laterali, per allargare in alcuni tratti la carreggiata, questo provvedimento risulta insufficiente a togliere le difficoltà del percorso, soprattutto quando c’è nebbia o brutto tempo come con neve o ghiaccio. Per favorire i pedoni e i ciclisti, sarebbe una buona cosa prolungare la pista ciclabile che finisce a S. Felice, fin proprio sotto l’indicazione stradale per S.Savino. Si chiede pertanto all’ amministrazione se può essere valutata la sopra esposta ipotesi promuovendo così una mobilità più sostenibile”.

© Riproduzione riservata
Commenti