5 Commenti

Sisma Umbria: finanziato dal
Gruppo Arvedi restauro delle
campane della chiesa di Norcia

A un anno dal terribile sisma che ha devastato la terra umbra, la chiesa Concattedrale di Santa Maria Argentea di Norcia ritrova le sue due campane maggiori completamente restaurate. Il restauro è stato completamente finanziato dal Gruppo Arvedi di Cremona su proposta del Rotary Club di Crema ed è stato eseguito dalla Sabbadini Campane di Fontanella, in provincia di Bergamo. Le campane sono state trasportate da Norcia sino nel bergamasco, ha provveduto al loro completo restauro, verifica, riparazione, sostituzione delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, costruzione della torre campanaria provvisoria. A lavoro ultimato, le campane sono stare riportate a Norcia, dove sono state collocate nel nuovo “campanile” montato in loco.

La cerimonia di consegna della torre campanaria provvisoria che ospita le due campane si è svolta ieri a Norcia, alla presenza, tra gli altri, dell’arcivescovo Renato Boccardo (diocesi Spoleto-Norcia), Renato Crotti, in rappresentanza del Gruppo Arvedi,  Marco Cassinotti, della diocesi di Crema.

Il Rotary Club di Crema ha fattivamente contributo alla riuscita dell’iniziativa grazie ad alcuni soci (a cominciare dall’architetto
Luigi Aschedamini e Angelo Sacchi) che, con autentico spirito rotariano, hanno messo a disposizione il proprio tempo e professionalità per la parte progettuale, ingegneristica, logistica, amministrativa, legale e logistica, al fine di rendere fattibile il service.

Ha quindi trovato nel Cavalier Giovanni Arvedi, patron dell’omonimo gruppo siderurgico cremonese, da sempre  particolarmente vicino ai valori e al messaggio evangelici, e già distintosi per numerosi interventi filantropici a favore di diocesi e parrocchie, oltreché instancabile mecenate in ambito culturale e sociale, un interlocutore immediatamente
disponibile.

Messaggi di congratulazioni sono giunti dal Ministro degli Esteri Angelino Alfano, presidente della Fondazione De Gasperi, e da Luciano Pizzetti, sottosegretario alla presidenza del Consiglio della Prefettura Pontificia, dal governatore del Distretto
2050 Lorenza Dordoni e dal sindaco di Crema Stefania Bonaldi.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Betty

    Mi sorge spontanea una domanda: ma perché dare priorità al restauro delle campane della chiesa di Norcia quando ci sono ancora tante persone senza casa e comuni pieni di macerie mai spostate? I soldi del cavalier Arvedi in questo caso mi sembrano sprecati.

    • Mirko

      Uno dei propri soldi ci fa quello che vuole, almeno lui ha fatto qualcosa, mentre i nostri dipendenti che paghiamo fior di soldi non hanno fatto nulla neppure con i nostri soldi

      • Betty

        I dipendenti lavorano e vanno pagati per legge, se poi li pagate di più del dovuto è una scelta vostra.
        A parte questo non capisco perché dovrebbero essere i dipendenti a fare beneficenza……magari nel loro piccolo la fanno e non lo rendono pubblico. Ognuno è vero, dei propri soldi fa quello che vuole ma nel momento in cui si vuole aiutare non sarebbe meglio aiutare vite umane invece che restaurare campane??????

        • Mirko

          Scusa ma come dipendenti intendevo i politici al governo visto che siamo noi a pagarli non intendevo dipendenti di arvedi Ci mancherebbe

          • Betty

            Ok.