Commenta

'Tutto il calcio minuto
per minuto': prima volta
dallo Zini domenica 12

Grande prima assoluta per la giornata domenicale di Serie B allo Zini. Lo stadio della Cremonese sarà il campo principale della storica trasmissione di Radio1 Rai “Tutto il calcio minuto per minuto”, che a gennaio toccherà il traguardo dei 58 anni. Merito della sfida col Palermo, certo, ma anche del brillante campionato dei grigiorossi di Tesser che si sono ritagliati una prima parte di stagione davvero da incorniciare. A narrare le gesta dell’attesa gara Cremonese-Palermo, sarà quella che dallo scorso febbraio è diventata la nuova prima voce di “Tutto il calcio minuto per minuto” raccogliendo l’eredità di Riccardo Cucchi.
L’annuncio da studio del conduttore Filippo Corsini attorno alle 14.50 risuonerà più o meno così: “Campo principale della puntata, lo Stadio Zini di Cremona. Per Cremonese-Palermo, microfono a Giovanni Scaramuzzino”.

Scaramuzzino, 49 anni, radiocronista di calcio, ciclismo, ma anche di atletica leggera (Giochi Olimpici di Pechino 2008 e di Londra 2012), pallacanestro, pallavolo e arti marziali, è anche apprezzato autore di libri di letteratura sportiva tra i quali “Come quando ascoltiamo le partite alla radio. Storie di sport minuto per minuto”. E proprio minuto per minuto gli appassionati potranno apprezzare questo importante traguardo raggiunto dalla Cremonese: campo principale nella trasmissione radiofonica più nota e più longeva della Rai. E magari anche un auspicio per un nuovo imminente collegamento nelle giornate a seguire: Cremonese, primo campo da prima in classifica.

Il programma nacque durante la stagione 1959-60, da un’idea di Guglielmo Moretti, prima in forma sperimentale nel 1959, quindi con il debutto ufficiale domenica 10 gennaio 1960. La trasmissione nacque in realtà come sperimentazione per la trasmissione multipla a microfono aperto di diversi eventi in contemporanea, in preparazione dei Giochi della XVII Olimpiade di Roma del 1960, evento globale trasmesso sia in tv che in radio  dalla Rai. La struttura di base, rimasta inalterata nel corso dei decenni, prevede collegamenti a turno dai vari stadi con segnalazioni immediate per eventi di particolare rilievo (variazioni del punteggio e altro) da ogni campo. Voci storiche della trasmissione sono state quelle di  Enrico Ameri, Sandro Ciotti, Beppe Viola, Everardo Dalla Noce, Carlo Nesti, Bruno Gentili, Livio Forma, Francesco Repice, Emanuele Dotto.

© Riproduzione riservata
Commenti