Cultura
Commenta

Bonus cultura, boom di 18enni agli spettacoli del Ponchielli

Chi l’ha detto che i giovani di oggi non apprezzino la cultura? È proprio il tanto discusso bonus cultura di 500 euro, voluto dal governo, a dare l’idea di un fenomeno che -almeno a Cremona – consola e fa ben sperare. È stato chiamato 18app, è di fatto un assegno di 500 euro a disposizione di tutti i ragazzi che durante l’anno sono diventati 18enni e che con questi soldi possono comprare libri, o musica, partecipare a mostre e, perchè no, andare a teatro.

Secondi i dati del teatro Ponchielli di cremona, concerti, lirica e prosa hanno attirato l’interesse dei 18enni cremonesi che hanno deciso di impiegare questi soldi per recarsi a teatro. I numeri, addirittura, non sono su base annuale, ma sono relativi a pochi mesi (si calcolano infatti a partire dal primo marzo 2017 sino al 30 novembre, praticamente poco più di una settimana fa). In questi nove mesi sono stati 105 i buoni di 18app utilizzati per assistere ad una serata al ponchielli.

E più del doppio, per l’esattezza 254, quelli staccati grazie alla carta del docente, un servizio simile a quello dei 18enni ma rivolto invece agli insegnanti. Certo, si potrebbe far di meglio: ma se in molti pensavano ad un flop garantito, in realtà così non è stato. E chissà che con queste feste natalizie alle porte i numeri non possano crescere ancora.

Giovanni Rossi

© Riproduzione riservata
Commenti