Cronaca
Commenta

Al via la gara di invenzioni per le scuole primarie dell'associazione Industriali

Il Gruppo Giovani Industriali di Cremona si fa promotore, anche per quest’anno, dell’iniziativa “Eureka! Funziona!” di Federmeccanica destinata ai bambini del quinto anno della scuola elementare, volta ad incentivare l’inventiva, il lavoro di gruppo, la suddivisione dei compiti e dei ruoli. Eureka! Funziona! giunto alla sua sesta edizione consiste infatti in una gara di costruzioni tecnologiche, dei cosiddetti “giocattoli mobili”, nella quale i bambini, suddivisi in gruppi, hanno il compito di ideare, progettare e costruire un vero e proprio giocattolo a partire da un kit contenente vari materiali. Il tema scelto quest’anno è la “Meccanica”: il kit è stato quindi composto dei pezzi necessari per progettare e costruire un giocattolo che per muoversi utilizzi tubicini di gomma, elastici e carrtoncini.

Il materiale prevede anche un diario che i bambini dovranno aggiornare quotidianamente con le proprie idee e l’attività svolta. Lo scorso 18 gennaio presso la sede di Cremona dell’Associazione Industriali, si è tenuta la consegna dei kit ai Dirigenti Scolastici ed insegnanti delle varie scuole aderenti all’iniziativa. All’incontro ha preso parte il Vicesindaco di Cremona, Maura Ruggeri, il Presidente dei Giovani Industriali, Marco Tresoldi, ed i Consiglieri Matteo Galbignani e Maria Luisa Gasparini che hanno voluto sottolineare il grande impegno del Gruppo in tema di Education e nei rapporti con le scuole. “Desidero ringraziarvi per aver accolto anche quest’anno la sfida – afferma Tresoldi con riferimento ai Dirigenti Scolastici ed agli insegnanti presenti – decidendo di partecipare con le vostre classi a questa esperienza divertente, originale ed innovativa. Qui con me ci sono altri membri del Gruppo Giovani che opera per favorire l’avvicinamento e sensibilizzazione sul tema dell’Education, creando un rapporto fra giovani e mondo del lavoro attraverso una serie di iniziative destinate a tutte le fasce di età, questa ne è un esempio. Obiettivo comune è quello di far conoscere il mondo dell’impresa e i suoi valori, riducendo le distanze tra mondo scolastico e mondo del lavoro attraverso una diretta connessione.”

Il progetto offre l’opportunità di utilizzare l’“invenzione” come uno strumento per imparare, mettendo alla prova la creatività e la capacità di innovazione. I bambini possono trarre ispirazione dalla vita quotidiana, attivando capacità di osservazione e analisi del funzionamento degli oggetti della realtà. Progetteranno, testeranno i materiali e collaboreranno nell’ambito del gruppo raggiungendo i necessari compromessi, al fine di creare la loro opera. A conclusione dell’iniziativa i diversi oggetti realizzati saranno presentati e valutati, in un evento locale, da parte di una giuria deputata a scegliere il giocattolo maggiormente innovativo.

© Riproduzione riservata
Commenti