Cronaca
Commenta

Omar Milanetto risarcito con 30.000 euro per ingiusta detenzione a Cremona

Foto Sessa

Omar Milanetto, ex calciatore di Genoa, Modena, Brescia e Padova, ed attuale dirigente, arrestato il 28 maggio del 2012 nell’ambito dell’inchiesta sul calcio scommesse perché accusato di associazione a delinquere finalizzato alla truffa sportiva, otterrà un risarcimento di 30mila euro per i 18 giorni trascorsi tra il carcere di Cremona e i domiciliari. A deciderlo è stata la corte d’appello di Brescia che ha accolto parzialmente la richiesta del suo legale, Maurizio Mascia che aveva chiesto più di 500mila euro. La posizione di Milanetto era stata archiviata dalla procura di Cremona e l’ex calciatore era stato assolto nel processo sportivo.

 

© Riproduzione riservata
Commenti