Un commento

Aggredisce vicina di casa
per una stufa a legna,
in arresto 50enne

foto di repertorio

Una lite condominiale finita con arresto. E’ accaduto a Pizzighettone, dove un 50enne nato a Cremona, B.M.D, e residente in una casa popolare di via Vittorio Veneto, se l’è presa con una vicina di casa colpevole a suo dire di avere segnalato alla proprietà la presenza nell’appartamento dell’uomo, di una stufa a legna. A seguito di ciò l’istituto inviava un’ispezione, terminata con una diffida a rimuovere l’apparecchio. Il 50 enne, evidentemente alterato, inveiva contro la vicina di casa, una donna di 70 anni arrivando ad aggredirla e a minacciarla. Non si calmava nemmeno con l’intervento dei carabinieri, anzi, cercando di liberarsene, causava la caduta di uno di loro dalla rampa dalle scale, quindi rientrava nel proprio appartamento e minacciava i militari con un coltello. L’uomo è stato quindi condotto alla caserma S. Lucia di Cremona, dove pure restava in stato di forte agitazione. sarà giudicato per rito direttissimo per i reati di resistenza a p.u., danneggiamento aggravato e possesso ingiustificato di armi o strumenti atti ad offendere.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mirko

    Poi prendono fuoco i palazzi….grande signora e ottimo lavoro delle forze dell’ordine