7 Commenti

Emergenza neve,
raffica di treni
cancellati e di ritardi

Trasporti pubblici in tilt a causa del maltempo. Come purtroppo molti avevano ipotizzato, la neve ha creato non pochi problemi ai treni dei pendolari, che già dalla prima mattina di giovedì hanno dovuto misurarsi con ritardi e disservizi. Questi sono però incrementati nel corso della mattinata, quando la circolazione ferroviaria ha iniziato a diventare problematica, sia sulla Milano-Cremona-Mantova sia sulla Cremona-Brescia.

In particolare, il Mantova-Milano delle 10.50 ha accumulato ben 50 minuti di ritardo, mentre il Cremona-Mantova delle 11.37 ne ha totalizzati 22. Addirittura cancellato il Mantova-Cremona delle 12.15, mentre molti pendolari cremonesi sono rimasti a piedi nella stazione centrale di Milano a causa di un guasto, e successiva cancellazione, per il treno Milano-Cremona delle 12.20. “Siamo stati avvisati cinque minuti prima dell’orario previsto per la partenza, e ci hanno fatto scendere, per prendere un altro treno” racconta una pendolare cremonese. Peccato che anche questo è arrivato in ritardo, di circa 25 minuti.

Problemi anche sul Casalasco, a causa della cancellazione della maggior parte dei convogli della linea Parma-Brescia, che passa da Piadena. Allo stesso modo, non sono mancate cancellazioni di convogli neppure sulla Brescia-Cremona.

Intanto in città continuano le operazioni di pulizia delle strade. “Stiamo intervenendo con 50 lame spargisale che hanno percorso alle 10 di oggi 1.173 chilometri in città” evidenzia il sindaco Gianluca Galimberti. “45 operai sono impegnati nello spargimento manuale del sale e nella rimozione manuale della neve. Continuiamo a lavorare per limitare i disagi”.

LaBos

© Riproduzione riservata
Commenti
  • cassandra

    Proporrei il Sindaco per medaglia al valore come il cane Muttley : medaglia medaglia medaglia …

  • pendolarestanco

    giorno 1 marzo 2018, treno re2646, partenza prevista da cremona h06:17, circa 6-7cm di neve: treno arriva a cremona con 20 minuti di ritardo, riparte da cremona con 30 minuti di ritardo, arriva a milano rogoredo con 58 minuti di ritardo. e, come ciliegina “ambientale”, dopo ponteadda in alcune carrozze si è passati dal riscaldamento al raffrescamento tanto per gradire. ed rfi ieri sera avvisava che avrebbe tagliato nella giornata odierna il 30% degli slot di viaggio causa “avverse condizioni ambientali e gelicidio”…si, gelicidio del neurone! ora non mi pare di vivere in polinesia dove la neve è effettivamente un raro evento, pertanto le azioni e giustificazioni di trenord e di rfi sono risibili per non dire offensive nei confronti di chi viagggia.
    alla fin fine regione lombardia è “solo” azionista di trenord e contemporaneamente cliente di trenord … queste sì vere magie lombarde: e guarda caso sempre magicamente per regione lombardia il servizio di trenord va così bene che lo ha rinnovato con un contratto pluriennale e senza gara (come disse un precedente assesore lombardo ai trasporti durante un incontro con i pendolari: e tutto va bene madama la marchesa…). spero tanto nei prossimi giorni di non vedere assegnate medaglie regionali al merito ai gestori trenord perchè hanno fatto viaggiare i treni…non prendiamo per i fondelli i pendolari!

    • Sorcio Verde

      ti sei dato la risposta da solo senza accorgetene…RFI taglia gli slot…di chi è la colpa della Lombardia…ma va la…

      • pendolarestanco

        1) il ritardo di stamane nulla ha a che fare con taglio slot;
        2) la gestione manutenzione (raffrescamento) nulla ha a che fare con taglio slot;
        3) taglio slot su quelli una volta denominati “regionali” sulla tratta mn-cr-cod: anche questa è una presa per i fondelli perché quotidianamente li tagliano…neve,vento,sole (e le statistiche della linea lo dimostrano…cercale…)
        4) torno a ripetere: viviamo in bassa padana e non in polinesia, una nevicata che non arriva a 10cm deve (e sottolineo deve) essere gestita come un normale evento invernale!
        5) sorcetto, non difendere per partito preso l’indifendibile. fai bene a non fidarti di una unica fonte, controllane altre e vedrai quanto cambia…

        • Sorcio Verde

          Te l’ho già detto altre volte, usa l’auto se non ti piace il treno!

          • pendolarestanco

            no sorcetto, pago e pretendo un servizio non una ciofeca. altrimenti pretendo di pagare per una ciofeca.
            e comunque se messo alle strette rimani sempre senza argomenti, come dicono a roma “sei de coccio”.
            passo e chiudo

          • Sorcio Verde

            Ma sei tu che fai polemiche inutili, nevica, arrivi in ritardo, fattene una ragione, come se la sono fatta tutti gli automobilisti che sono andati auto stamane. Anche gli automobilisti pagano, con le accise sulla benzina, con il bollo auto, con le multe date a pretesto, con IPT ecc eppure i ponti crollano, le strade fanno schifo e sono piene di buche, o sono insufficenti e inadeguate, eppure non rompono le oo come fai tu!