Un commento

Bufera Emma in Scozia,
scolaresca del Racchetti di
Crema bloccata a Edimburgo

Dovrebbero invece tornare domani, come previsto, quaranta studenti del liceo scienze applicate Aselli che hanno trascorso una settimana nel sud dell'Inghilterra.

Ci sono anche studenti cremaschi bloccati nel Regno Unito a causa della tempesta Emma, che da 24 ore sta flagellando le isole britanniche. Fermi ad Edimburgo ancora fino a domenica 4 marzo (salvo imprevisti) sono gli studenti del linguistico Racchetti di Crema, che avrebbero dovuto fare ritorno a casa giovedi 1 marzo. Nell’aeroporto della città scozzese e in quello di Glasgow, decine di voli sono stati sospesi a causa di quella che è stata definita la peggiore bufera di gelo e neve degli ultimi 30 anni, con temperature scese a –17 a causa del vento, mare ghiacciato intorno all’isola di Wight e allarme rosso in tutta la Scozia.

Non hanno finora ricevuto comunicazione di cancellazioni, invece, i 40 studenti di due classi del liceo Scienze applicate Aselli, che stanno concludendo una settimana di viaggio di istruzione a Brighton, nel sud dell’Inghilterra, e che per domani hanno programmato il ritorno dall’aeroporto londinese di Stansted. Anche qui, tuttavia, si sono avute ripercussioni dei problemi negli aeroporti scozzesi, con ritardi su diversi voli.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Andrea Ferrari

    Non capisco perché tutte le bufere o i cicloni o gli uragani vengono chiamati con un nome di donna italiana?