Commenta

Il commercio
equosolidale approda
negli oratori cremonesi

Negli oratori arrivano i prodotti equosolidali. Un progetto lanciato dalla cooperativa “Non Solo Noi” in collaborazione con la Federazione Oratori Cremonesi, che prenderà il via nelle prossime settimane.

Come annuncia il sito della Diocesi, dunque, gli oratori metteranno a disposizione alcuni prodotti – perlopiù snack – provenienti dal commercio equo solidale. Un modo per spiegare ai ragazzi l’importanza di prevenire, all’interno delle catene di produzione, il dilagare dello sfruttamento e la violazione dei diritti umani.

“Si pensa spesso che i diritti dei lavoratori (le ferie, la malattia, la maternità) siano cose scontate” evidenzia Emilio Mazzolari, responsabile amministrativo della cooperativa. “Purtroppo non è così, e per questo motivo abbiamo deciso di provare ad entrare negli oratori, per portare alcuni prodotti provenienti da Africa, America Latina, Asia e dalle cooperative sociali italiane, per far capire ai ragazzi l’importanza di sostenere queste piccole grandi realtà produttive”. Una missione che si concretizzerà anche con una serie di incontri organizzati con i giovani.

© Riproduzione riservata
Commenti