Commenta

La Rete Antidiscriminazioni
Cremona è realtà
Sottoscritta l'intesa

In occasione della XIV Settimana di azione contro il razzismo, incontro pubblico nel pomeriggio, nella Sala Eventi di SpazioComune, durante il quale è stato sottoscritto, dopo che ne sono stati illustrati i tratti salienti, il protocollo d’intesa Rete Antidiscriminazioni Cremona (RAC) al quale aderiscono il Comune di Cremona, la Consigliera Provinciale di Parità, ANFFAS Cremona onlus, Arcigay “La Rocca” Cremona, Associazione Gruppo Articolo 32, Associazione Immigrati Cittadini, Associazione dei Senegalesi di Cremona e provincia, Azienda Sociale del Cremonese, CGIL Cremona, Comitato Territoriale Arci Cremona, Forum Provinciale del Terzo Settore, Forum Territoriale del Terzo Settore di Cremona e del Cremonese, Rete Donne Se Non Ora Quando Cremona, UIL Cremona Mantova, UST CISL Asse del Po Cremona Mantova. Con questo protocollo tutti gli aderenti si impegnano a prevenire e rimuovere ogni tipo di atti amministrativi e comportamenti discriminatori.

La Rete Antidiscriminazioni di Cremona ha le seguenti finalità: concorrere a prevenire e contrastare razzismo, xenofobia, omofobia e ogni forma di molestia e discriminazione basate su genere, disabilità, nazionalità, religione, orientamento sessuale, identità di genere, età e ogni altro fattore; promuovere politiche volte a consolidare e rendere più efficaci la collaborazione tra enti, associazioni e servizi del territorio volti al contrasto delle discriminazioni; fornire assistenza e sostegno alle vittime della discriminazione; realizzare azioni congiunte di comunicazione, sensibilizzazione e formazione per la prevenzione e il contrasto di stereotipi e pregiudizi con particolare riferimento ai giovani ed in collaborazione con le istituzioni scolastiche; incrementare la conoscenza e la capacità di risposta dei servizi a cui i cittadini e le cittadine possono rivolgersi per la tutela dei propri diritti; provvedere alla rilevazione/elaborazione a livello locale dei dati relativi alle discriminazioni per migliorare la conoscenza del fenomeno.  Costituita dall’antenna territoriale Comune di Cremona (Sportello Antidiscriminazioni) dalla Consigliera Provinciale di Parità e dai punti informativi diffusi sul territorio attivati da enti, pubbliche amministrazioni, enti del Terzo Settore e parti sociali, la Rete Antidiscriminazioni è convocata, presieduta e coordinata dal Comune di Cremona.

L’incontro, coordinato dall’Assessore alla Trasparenza e Vivibilità Sociale Rosita Viola, ha permesso inoltre di conoscere le attività realizzate nell’ambito del progetto PRE.Ce.DO (Piano Regionale prevenzione e contrasto delle discriminazioni) promosso da Regione Lombardia e finanziato dall’Unione Europea (Fondo FAMI). Nell’ambito del progetto il Comune ha messo in atto diverse azioni quali il rafforzamento dell’attività dello Sportello Antidiscriminazioni, incrementandone la capacità di risposta anche attraverso l’attivazione di una consulenza legale specialistica. E’ stato fatto un monitoraggio sui regolamenti comunali per rilevare eventuali profili potenzialmente discriminatori, vi è stata la collaborazione con diverse associazioni oggi aderenti alla Rete rispetto a segnalazioni di casi di discriminazione (più frequenti quelle riguardanti l’accesso al lavoro e le prestazioni sociali), sono stati co-promossi eventi di sensibilizzazione. Un obiettivo specifico è stato il coinvolgimento delle comunità di migranti con incontri al Centro Interculturale Mondinsieme che hanno visto il coinvolgimento delle associazioni senegalese, ivoriana e albanese per approfondire il tema della tutela dei cittadini contro le discriminazioni in ogni ambito, in particolare rispetto alla sicurezza sul lavoro (in collaborazione con INAIL Cremona) e al percorso per l’ottenimento della cittadinanza. Infine, il progetto ha previsto l’apertura di un secondo Sportello, affidato ad Arci Cremona, attivo in particolare sul monitoraggio dei media locali rispetto all’utilizzo di linguaggio non corretto o stereotipato.

Le iniziative per l’edizione 2018 della Settimana di azione contro il razzismo proseguono domani, mercoledì 21 marzo, alle 21, con la proiezione al cinema Filo del film Loving, di Jeff Nichols (Stati Uniti, 2016). Prima della proiezione del film Ma dimmi tu questi negri, performance di Jacques Kabongo Biatondi (presidente di Associazione Cittadini Africa – Il Popolo Nero) che reciterà unapoesia di Andrea Ivaz Melis. L’ingresso è libero e gratuito.

© Riproduzione riservata
Commenti