Commenta

Viaggio della Memoria 2018
800 studenti in partenza
per rivivere la storia

Al termine del lungo percorso di studio, di approfondimento e di riflessione, gli oltre 800 studenti e docenti delle sedici scuole superiori della provincia di Cremona aderenti alla rete, partiranno lunedì 16 aprile da Cremona, Crema e Casalmaggiore per il XXIII Viaggio della Memoria al campo di concentramento “modello” di Dachau. Il campo fu tra i primi settanta KZ aperti nel 1933 dal nazismo per gli oppositori politici tedeschi.
La visita al campo sarà preceduta dagli incontri con la storia dei giovani de “La Rosa Bianca” e il testimone italiano di Dachau, Sig. Riccardo Goruppi, rappresentativi della resistenza europea. Tali incontri avverranno nel pomeriggio di lunedì 16 aprile, organizzati con la collaborazione della Associazione Antinazista Tedesca – VVN – BdA – Revensburg/Oberswaben.
Martedì 17 aprile verranno visitati anche il cimitero dei deportati italiani morti a Dachau e sepolti sulla collina del Leitenberg e l’ex poligono di tiro delle SS, dove furono fucilati oltre 4.000 prigionieri di guerra sovietici.
A conclusione della giornata si terrà la cerimonia commemorativa nell’ex piazzale dell’appello del campo, davanti al  monumento internazionale dedicato alle vittime. Dopo i saluti delle autorità tedesche e italiane presenti, gli studenti leggeranno i nomi dei 26 deportati e caduti cremonesi sepolti nel cimitero di Leitenberg e nel cimitero militare di Monaco.
Sarà ricordato anche il vescovo emerito di Crema, Mons. Carla Manziana, ex eportato del campo di Dachau.
Parteciperanno al Viaggio il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri on. Luciano Pizzetti, il Presidente dalla Provincia di Cremona, Davide Viola, il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti, il Sindaco di Corte de’ Frati e
vicepresidente della Provincia, Rosolino Azzali, i Sindaci di Pieve S. Giacomo, Silvia Genzini, di Stagno Lombardo, Roberto Mariani, il vicesindaco di Gerre de’ Caprioli, Daniele Bonali e rappresentanti delle associazioni del territorio.

© Riproduzione riservata
Commenti