7 Commenti

Tempi duri per gli allergici. La
parietaria infesta strade e muri,
cresce la richiesta di farmaci

FOTO SESSA

Pronto soccorso preso d’assalto in questi giorni per un incremento di sintomatologie legate alle allergie stagionali. 15 i pazienti che nel fine settimana si sono rivolti al 118 per crisi respiratorie, come confermano dall’Ospedale Maggiore di Cremona.
Alle problematiche stagionali – allergie da parietarie e graminacee soprattutto – si aggiunge un’oggettiva sofferenza dovuta a carenza di organico, che rende ancora più difficile per i sanitari far fronte alle richieste del periodo. Non va meglio sul fronte farmacologico.  Segnalate nel corso del fine settimana difficoltà a reperire farmaci cortisonici in molte farmacie delle città, che forse si sono trovate impreparate a fronte di questo picco stagionale sì, ma particolarmente improvviso. E d’altra parte in città, soprattutto gli edifici storici sono tappezzati di parietaria:  edifici, chiese, strade e marciapiedi dove andrebbe fatta una disinfestazione più accurata, per evitare almeno il proliferare di pollini e altri agenti urticanti.
Dal Pronto Soccorso ribadiscono alcuni consigli fondamentali da seguire in caso di allergie: evitare l’esposizione diretta agli allergeni verso cui si sa di essere sensibili; rivolgersi al medico curante o all’allergologo per l’utilizzo delle eventuali misure farmacologiche; recarsi al pronto soccorso in caso di sintomatologie acute, tra cui orticaria e difficoltà respiratorie e, una volta cessata la fase acuta, farsi seguire da un centro di allergologia per effettuare i test specifici e per tutti i consigli sulla prevenzione.

Michela Cotelli

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Dott. Landi Roberto

    Le invasioni botaniche versione Galimberti…

    • Mirko

      Hhahah

    • franz kapp

      Siamo rimasti fermi al “piove governo ladro”, il Dott. faccia come il sottoscritto: si chini, strappi la paritaria davanti casa sua, dovrebbero farlo tutti – anche Galimberti, perché no – non si usano prodotti chimici, si fa un utile esercizio fisico e si risparmia…

      • Sorcio Verde

        Forse dovrebbero farlo gli addetti del comune, visto che ora hanno il validissimo e indispensabile aiuto dei migranti tanto sbandierato sui media…

      • Dott. Landi Roberto

        Premesso che non vedo perchè debba farmi carico di un’incombenza che spetta ai servizi comunali assicurare, Le confesso che sono uso farlo anch’io nella zona dove abito, attesa l’assoluta inadeguatezza della manutenzione a cura del Comune

        • franz kapp

          Bene, perseveri.

          Il lun 23 apr 2018, 14:38 Disqus ha scritto:

  • Stefania Beltrami

    In alcuni comuni c’è proprio una regolamentazione per limitare il problema. Qui invece anche quando c’è il taglio dell’erba la lasciano sparsa nei campi e nelle aiuole invece di raccoglierla come accadeva tempo fa, favorendo l’infestazione e per gli allergici come me, una vera e propria agonia.