Commenta

Sabato 19 maggio, notte
dei musei: dalle 20,30 salita
straordinaria sul Torrazzo

Salita straordinaria al Torrazzo sabato 19 maggio in occasione della notte europea dei musei. Il Torrazzo sarà aperto dalle 20,30 alle 22,30, un modo insolito per salire gli oltre 500 gradini, ma una volta su la fatica è ben ripagata perchè dopo gli ultimi stretti e ripidi gradini con scala a chiocciola finale, la vista di Cremona by night dall’alto è mozzafiato. Lo stesso sabato sarà aperto l’intero complesso monumentale degli edifici sacri, dunque sia la Cattedrale che il Battistero. In quest’ultimo, a partire dalle 21, alla presenza del vescovo, monsignor Napolioni, si terrà la chiusura del sinodo dei giovani con la veglia di preghiera. Alle 22,45 sarà aperta la Cattedrale con la presentazione del Pordenone a cura di don Gianluca Gaiardi, responsabile dei beni ecclesiasti della curia, cui seguirà lo spettacolo dal titolo “Secondo Giovanni andò cosi”, con il doppiatore Luca Violini accompagnato da Paolo Zannini al pianoforte. Il 19 maggio saranno aperti anche tutti i musei della città, la pinacoteca con visite guidate alla mostra Sguardi dal 900. A partire dalle 21 coinvolte tutta una serie di scuole primarie, con brani di Mina che saranno la colonna sonora della notte al museo. Molte le iniziative anche al museo del violino: apertura dalle 23 all’una di notte, si potranno ammirare tutte le collezioni, ci sarà un omaggio agli 80 anni della scuola di liuteria e poi “Mito e realtà dell’immaginaria iconografia stradivariana”, un’esposizione dell’inedita opera di Bernardino de Ho a fianco del dipinto di Alessandro Rinaldi che apre una nuova prospettiva nella ricerca del vero volto del celebre liutaio. Nelle sale espositive si terrà un live recital con un ensemble di violoncelli a cura del liceo musicale Antonio Stradivari, aperture straordinarie anche al museo di storia naturale con visite guidate alla mostra Microcosmo a colori, e al Cambonino dove alle 18 ci sarà una lettura dal titolo “ Di cascina in cascina”.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti