Un commento

La Vanoli si arrende
a Venezia nella prima
di playoff: 87-77

foto di repertorio (Sessa)

Finisce 87-77 per la Reyer Venezia gara 1 della serie dei quarti playoff scudetto iniziata questa sera al Taliercio. La Vanoli deve arrendersi al termine di un incontro dove prova fino alla fine a rimanere in partita soccombendo però alla maggior fisicità e qualità dei campioni d’Italia in carica. Venezia parte forte con un quarto da 30-21 grazie al 90% da due, frutto di canestri di grande qualità, e al 4/9 da tre. Questa doppia dimensione offensiva mette in grande difficoltà la Vanoli e porta i padroni di casa al massimo vantaggio (+17) nel secondo quarto, sul punteggio di 43-26 al 15′, grazie alla tripla di uno scatenato Peric. Cremona però non si arrende e, nella seconda parte del quarto, riesce a trovare finalmente soluzioni con Travis Diener, Fontecchio e Johnson-Odom che le permettono di rientrare sino al meno 11 di metà incontro (52-41). Ad inizio ripresa la Vanoli con un 5-0 targato Henry Sims si riporta a due possessi di distanza. In un paio di occasioni i biancoblu arrivano sino al meno cinque (62-57 e 68-63 al 30′) cavalcando un ispirato Travis Diener e un positivo Kelvin Martin. Ma quei cinque punti di margine risultano una montagna troppo alta da scalare. La qualità offensiva di Venezia è infatti tale che le permette di riallungare immediatamente in entrambe le occasioni. Nel quarto periodo Venezia controlla mantenendo sempre il vantaggio a cavallo dei dieci punti. A tre minuti dal termine la tripla di Bramos e il canestro di Biligha chiudono di fatto l’incontro. La tripla finale di Ricci rende meno amaro il passivo.

I PROTAGONISTI – Per Cremona il migliore è Travis Diener che chiude con 21 di valutazione in 26 minuti. 13 punti per lui, frutto di un 3/3 da due, 2/3 da tre e 1/1 ai tiri liberi, 3 assist, 3 recuperi e 3 rimbalzi. Kelvin Martin chiude con 9 punti, 6 rimbalzi e 3 recuperi per un 17 di valutazione finale. Il miglior marcatore biancoblu è Darius Johnson-Odom con 15 a cui aggiunge 4 rimbalzi ma anche 6 palle perse. In doppia cifra per la Vanoli anche Fontecchio con 10 e Sims con 11. Venezia trova un Peric da 23 punti con 8/9 da due, 1/1 da tre, 7 rimbalzi e 33 di valutazione. Bramos e Biligha aggiungono 12 punti a testa, Watt 10. Daye si ferma a 7 ma è il miglior rimbalzista oro granata con 8.

IL DATO – Venezia vince nettamente a rimbalzo (43-33) catturandone 12 offensivi. Trova ottime percentuali sia da due (56.1%) che da tre (35.7%) frutto di buone spaziature e di un ottimo gioco di squadra (21 assist). Riesce inoltre, con una difesa molto aggressiva e fisica, a limitare Cremona nel tiro da tre dove Diener e compagni si fermano al 27.8% (5/18).

IL MOMENTO CHIAVE – Venezia controlla questa gara 1 sin dall’inizio trovando nel primo tempo un vantaggio importante e rispedendo al mittente ogni tentativo di Cremona di riavvicinarsi. La tripla di Bramos e il canestro di Biligha a tre minuti dal termine mettono il sigillo definitivo sull’incontro.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    Peric la legge dell’ex contro di noi un partitone