Cronaca
Commenta6

Opere pubbliche da 53 mln in tre anni: nuova rotonda all'ingresso dell'A21

Va in commissione questo pomeriggio il nuovo piano triennale delle opere pubbliche del Comune, di cui sono state riviste alcune forme di finanziamento: il documento fa parte di una variazione al bilancio di previsione che verrà illustrata dall’assessore Manzi insieme ad altri provvedimenti, tra cui il piano delle consulenze. Il piano delle opere pubbliche 2018/2020 prevede un impegno finanziario complessivo di 20.382mila euro nel 2018 e nel triennio 53.270mila. Tra gli interventi più significativi,  la riqualificazione di palazzo Grasselli per 470mila euro, che beneficerà anche di un contributo di fondazione Cariplo per farne sede di attività culturali. Ci sono poi 7 milioni finanziati dallo Stato per la riqualificazione di san Felice, suddivisi in tre annualità, mentre sul fronte dell’edilizia scolastica c’è tra l’altro la posa di controsoffitti antisfondellamento presso la primaria Stradivari (152mila euro nel 2020) e la Trento e Trieste (166mila); e la manutenzione straordinaria delle palestre della media Vida (50 mila ero nel 2019 e 150mila nel 2020); mentre la rimozione dei pavimenti in vinile amianto presso questa stessa scuola dovrà aspettare l’ultimo anno del triennio (441.900 euro di intervento). Si completerà invece questo tipo di intervento presso la scuola media Virgilio, con ulteriori 270mila euro tra 2018 e 2019. 600mila euro saranno spesi nell’arco del triennio per l’adeguamento degli edifici scolastici alle norme di prevenzione incendi, e ben 1 milione e 200mila per gli adeguamenti sismici sia nelle scuole che in altri edifici comunali. 500mila andranno per l’efficientamento energetico in vari edifici, mentre per controllare la salute delle piante, potature e verifica stabilità, verranno investiti 300mila euro quest’anno e 150mila in ciascuno dei due anni successivi.

Per l’abbattimento delle barriere architettoniche verranno investiti 160mila euro nel triennio, mentre, tra le opere finanziate da privati, spunta una nuova rotatoria in via Mantova all’ingresso dell’autostrada (400 mila euro nel 2019). Confermata la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, tra cui l’atteso rifacimento di corso Garibaldi in pietra: 1 milione 220mila euro quest’anno, 1 milione 100mila il prossimo e 1.300mila nel 2020. Il parcheggio di via Lungastretta di cui si è parlato a lungo come opera complementare alla nuova viabilità in via Giordano, slitta al 2019 con 600mila euro, come pure al 2020 finisce il problematico ampliamento della strada tra san Felice e San Savino, atteso da anni dai residenti.

Nel comparto cimitero, è prevista la realizzazione di un nuovo edificio multipiano per 2 milioni e il secondo lotto di cappellette di famiglia (460mila euro). 3 milioni 125mila euro sono infine destinati nei tre anni per interventi di recupero degli edifici Erp in varie zone della città.

© Riproduzione riservata
Commenti