Sport
Commenta

I master baldesini dominano il Trofeo Vittorino a Piacenza

Dopo lo strabiliante successo del Trofeo di casa con la squadra al gran completo, i Master della Baldesio dominano anche il Trofeo “Vittorino da Feltre” che si è svolto nella mattinata di domenica nella vicina Piacenza.
Pur senza la squadra al gran completo, una comunque nutrita rappresentativa di baldesini ha saputo compiere l’impresa arrivando a dominare la classifica per società con oltre 39mila punti, superando l’agguerrita concorrenza dei padroni di casa della Canottieri Vittorino e dei forti milanesi di La Wellness.
Quello piacentino è stato davvero un successo di squadra, dal momento che, in svariate occasioni, sono stati proprio gli atleti meno blasonati e in gran parte avvicinatisi al nuoto solo di recente, con grande impegno e passione, sono riusciti a salire sul podio e a vedere premiati i progressi effettuati durante l’intera stagione.
Nello specifico, il bilancio baldesino è stato di 14 ori, 8 argenti e ben 16 bronzi, oltre a svariati buoni piazzamenti al di sotto del podio da parte del resto del gruppo.
Quanto alle prestazioni migliori, merita di essere segnalata anzitutto la straordinaria doppietta di Emanuele Polara su 50 e 100 rana M35 , in ambedue le occasioni al di sopra della soglia 900 punti. Per lui, nella distanza sprint, primato personale finalmente al di sotto dei trentun secondi e precisamente 30”89, mentre nelle due vasche il crono è stato di 1’12”05.
In campo femminile l’olimpionica di Montreal ’76 Iris Corniani si è aggiudicata l’oro M60 nei 50 rana con 45”07 e l’argento nei 50sl in 38”96, tempi che l’hanno portata ben oltre gli 850 punti in entrambe le prove. Vincenti pure Cristina Mazzini Marco Montagni e Vacchelli 50 sl Larisa Ouspenkina, A podio pure Cristina Coppola, Ilaria Mensi, Silvia Priori e Gabriele Manfredini, Antonio Seghelini, Giusy Arbusti, Lorenzo Rossetti, Lorenza Bittanti, Federico Zanon, Chiara Capelli e Nicola Gabbiani oltre a Rossi Ale e Gigi Bianchi e tanti altri della ormai conclamata “Cappuccino e brioches”.
Come già detto miglioramenti tecnici e cronometrici da parte di tutti che, ancora una volta, sottolineano come il movimento master Baldesio sia realmente aperto a tutti coloro che anche in età avanzata e senza aver mai praticato il nuoto agonistico da giovani si vogliano avvicinare a questo mondo. La vittoria di questa manifestazione non fa che concludere nel migliore dei modi una fantastica annata iniziata quest’inverno con i successi di Verolanuova e Innsbruck. Dopo il successo in questo meeting, per alcuni atleti di coach Morabito e Fabio Aquino e del Consigliere Montagni Marco la stagione non è ancora finita. Infatti, sabato prossimo, un gruppetto di Master Baldesio parteciperà al Trofeo di Trento per un’ultima trasferta stagionale, mentre il gruppo dei fondisti sarà impegnato nelle gare in acque libere tra mare e lago.

© Riproduzione riservata
Commenti