Cronaca
Commenta

Frontale sull'asolana, muore papà ghanese, gravissimo un giovane indiano

SAN GIOVANNI IN CROCE – Stava tornando a casa in auto, in compagnia del suo figlioletto di soli 7 anni il 48enne di origine ghanese ma residente a Casalmaggiore morto questa sera dopo le 19.30 a seguito di un gravissimo incidente avvenuto sulla SS Asolana, in territorio di San Giovanni in Croce, sul lungo rettilineo a metà tra la cascina della comunità indiana ed il Fenilone.

Tre le auto coinvolte. Sulla prima, una Ford Focus familiare che viaggiava in direzione Casalmaggiore, viaggiavano padre e figlio. Le generalità dell’uomo verranno rese note domani mattina. La seconda auto, una Mercedes 320 D era condotta da un 21enne indiano, S.S., residente a Viadana. La terza auto è quella di una coppia di anziani coniugi, G.S., 71 anni e la donna di 78 anni. Una Chevrolet.

L’impatto tra l’auto condotta dal ghanese e quella condotta dall’indiano è stato violentissimo. Un frontale che non ha lasciato scampo all’uomo morto sul colpo. Sul posto sono immediatamente giunti gli uomini di Padana Soccorso e l’automedica dell’Oglio Po. A seguito delle gravissime condizioni del ragazzo indiano si è reso necessario anche l’arrivo dell’elisoccorso da Parma.

Gli altri due feriti (il conducente della vettura ed il bimbo) sono stati trasportati all’ospedale di Cremona con ferite mediamente gravi. Per i rilievi (le cause dell’incidente sono ancora in corso di accertamento ma dalle lamiere l’impatto deve essere avvenuto a velocità piuttosto sostenuta) è intervenuta la Polizia Stradale di Casalmaggiore. L’asolana è stata chiusa sino a dopo le 23. Difficoltosa l’estrazione del corpo del padre ghanese dalle lamiere di una ford focus completamente accartocciata su se stessa.

Sul posto anche i vigili del fuoco di Cremona. L’operazione ha visto impegnati anche i Carabinieri di Casalmaggiore che hanno deviato il traffico proveniente da Casalmaggiore verso la strada bassa per Martignana e la provinciale per Gussola. Una lunga colonna si è invece formata nella direzione opposta.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti