Commenta

Caccia, disponibili al ritiro
presso il Comune i tesserini
per la stagione 2018-19

“I tesserini per la stagione venatoria 2018-2019 sono in distribuzione all’Ufficio Ecologia del Comune, in via Aselli 13/A, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13.30 e il mercoledì dalle 8.30 alle 16.30”. E’ quanto annuncia il Comune di Cremona attraverso un comunicato. “E’ stata così accolta la richiesta di collaborazione avanzata da Regione Lombardia riguardante questo fondamentale documento che ogni cacciatore deve portare con sé durante l’esercizio dell’attività per segnare le specie di fauna selvatica prelevate e che deve essere rilasciato in base alla residenza anagrafica”. Da quest’anno, precisano dagli uffici comunali, per il ritiro del tesserino è necessario esibire la licenza di porto di fucile in corso di validità e la copia dei versamenti delle tasse di concessione regionale e governativa annuali. E’ possibile anche il ritiro di tesserini di altri cacciatori purché muniti di delega.

“Si ricorda – precisano dall’Amministrazione – che per esercitare l’attività venatoria è necessario essere in possesso della licenza di porto di fucile da caccia rilasciata dalla Questura, della polizza assicurativa e del tesserino venatorio. Per ottenere la licenza è necessaria l’abilitazione all’esercizio venatorio rilasciata da parte dell’Uffico Territoriale Regionale. Il cacciatore è inoltre tenuto al versamento delle tasse annuali di concessione regionale e governativa”. I cacciatori che non dovessero trovare il proprio tesserino all’Ufficio Ecologia o l’ATC (Ambito Territoriale di Caccia) devono rivolgersi all’Ufficio Territoriale Val Padana – Sede di Cremona in vicolo Maurino 12 o telefonando allo 0372-485341 oppure allo 0372-485366. Ulteriori informazioni sono anche disponibili sul sito di Regione Lombardia al seguente link http://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/DettaglioRedazionale/servizi-e-informazioni/cittadini/agricoltura/fauna-selvatica-e-caccia/info-pratiche-cacciatore/info-pratiche-cacciatore.

© Riproduzione riservata
Commenti