Commenta

Via Giordano: ridimensionato
il parcheggio dopo le
osservazioni della Provincia

L'area dietro via Giordano dove dovrebbe sorgere il parcheggio

Parcheggio di via Giordano ridimensionato. Arrivano puntuali le osservazioni del parcheggio a sud di via Giordano all’interno della variante del pgt. L’amministrazione provinciale fa notare che questa zona “risulta essere all’interno dei confini del Parco Locale di Interesse Sovracomunale del Po e del Morbasco”. Pertanto è un problema, secondo la Provincia di Cremona, poiché “all’interno di un Plis sono ammesse solamente aree destinate all’agricoltura; aree di valore paesaggistico-ambientale ed ecologiche; aree non soggette a trasformazione urbanistica; aree destinate a verde, anche destinate alla fruizione pubblica, e i corridoi ecologici del piano dei servizi”. Questo significa che se si dovesse effettivamente realizzare il parcheggio, dovrà essere previsto “lo stralcio dal perimetro del Plis”: modifiche che dovranno successivamente essere sottoposte nuovamente al parere provinciale”. Ed ecco allora che dal Comune si fa un passo indietro e si sta valutando di ridurre i posti da 240 ad un centinaio, massimo 150. L’assessore Alessia Manfredini, però, precisa che si parla di questo parcheggio da 20 anni, ma nulla mai è stato fatto. “Rivendico il progetto del parcheggio – ha chiarito l’assessore, che però ha anche aggiunto – rimoduleremo il numero dei posti, ma si tratta per ora di un progetto di fattibilità, dunque c’è un primo schizzo; i posti auto potranno essere ridimensionati e arrivare a un massimo di 150 posti, ci sono gli uffici alla mobilità e all’urbanistica che ci stanno lavorando”. “L’unica cosa imprescindibile – continua l’assessore – è che l’entrata del parcheggio sarà da via Giordano e non da via Lunga Stretta”. Ed ecco che arriva la novità: “In previsione – ha spiegato l’assessore Manfredini – si potrebbe realizzare una cicabile in via Lunga Stretta che si colleghi a via del Sale.

Silvia Galli 

© Riproduzione riservata
Commenti