15 Commenti

Multe ai camion che passano
sul ponte di Castelvetro
nonostante il divieto VIDEO

I camionisti continuano ad infrangere il divieto che impedisce il passaggio dei mezzi con massa a pieno carico superiore alle 20 tonnellate sul vecchio ponte in ferro tra Cremona e Castelvetro. Un divieto in vigore da quasi cinque anni deciso per limitare i danni subiti dalla struttura costruita oltre 150 anni fa. Blitz questa mattina da parte della polizia locale di Cremona. IL VIDEO SERVIZIO DI GIOVANNI PALISTO

© Riproduzione riservata
Commenti
  • android

    una bella telecamera permanente in entrambe le direzioni per far rispettare i divieti (velocità, accesso) sarebbe ottimale

    • Illuminatus

      Costa troppo, almeno 2-300 euro.

      • android

        Ieri in tre ore hanno dato multe per almeno 3000 euro, considerando che la spesa delle telecamere ridurrebbe anche i costi della manutenzione (che a differenza delle multe ricadono su tutta la comunità) la ritengo una buona soluzione.

        • paolo

          Forse è proprio perchè il “comune sentire” fa intuire che sia “una buona soluzione” che non viene messa in pratica..

        • Illuminatus

          “Ci sono uffici preposti in cui si fanno valutazioni e si pensano soluzioni. Queste sono chiacchere da Bar Sport” (sic)

          • Orto

            Illuminatus, chi ha fatto questa citazione però stavolta non c’entra 😉 ma il concetto che proposte di buon senso non vengano prese in considerazione è sempre attuale. E lo sarà anche questa volta. L’idea della telecamera è talmente semplice da non poter essere presa in considerazione. E la parola blitz fa ridere. Parli di blitz quando dopo particolari, lunghe, complicate indagini e pedinamenti arresti un delinquente che per anni hai cercato. Qui parliamo di un fenomeno che un qualsiasi pendolare ha sotto gli occhi ogni mattina e sera mentre si sposta da una sponda all’altra. La polizia locale sarà pure a ranghi ridotti, ma un’ora al giorno di controlli al ponte non mi sembra una cosa infattibile. Li togli dal controllo delle strisce blu e li metti li.

          • Illuminatus

            OK, la citazione c’entra solo fino ad un certo punto, ma ci sono davvero gli uffici che dovrebbero occuparsi di queste cose e non lo fanno, e certamente non ascoltano noi! Ponte Morandi docet.
            Comunque per la telecamera “troppo costosa” stavo scherzando, sarebbe davvero una ottima soluzione, io ne ho quattro intorno a casa mia e non ho certo i soldi dell’Anas (o chi gestisce il ponte).

          • Orto

            Ma certo che una telecamera non costa nulla…. Manca la volontà politica, purtroppo, come in tante altre occasioni. In questo caso forse piu dalla parte Cremonese che piacentina… E stai sicuro che se dovessero fare un posto di blocco al ponte, fermano me e la mia utilitaria mentre un tir mi sorpassa

          • Mario Rossi SV

            C’è un po’ di ritrosia nell’usare le telecamere, anche la UEFA non usa ancora…

  • Illuminatus

    Fatemi capire: vengono multati quelli che trasgrediscono la Legge?

    Per me la notizia non sta in questo, ma nel fatto che fino ad adesso non è stato fatto!

    (anche se non è certo colpa delle Forze dell’Ordine, sotto organico e sotto budget).

  • Mario Rossi SV

    Non sanno che c’è il Terzo ponte?

    • Illuminatus

      Si confondono con la Strad Sud. Bisogna aggiornare i navigatori!!

  • volante blu

    Le cose dopo la fine dei controlli sono ritornate come prima,i tir continuano a passare sul ponte addirittura mi e capitato di incrociare un tir con una bobina sicuramente caricata da arvedi,mi sa che sono pesantissime per portarne solo una, comunque tutti a passare i tir tranquillamente tutto il giorno.

  • Blizzard

    Bene sanzionare chi non rispetta le regole. Però limitarsi a sanzionare non risolve il problema viabilistico attorno a Cremona.
    Ricordo che Cremona e Piacenza sono collegate, per quanto riguarda i mezzi pesanti, solamente dal ponte sulla A21 e che è solamente dal 1984/85 che si sta parlando del terzo ponte e chi non l’ha voluto non ha dato una sola soluzione percorribile.

    • Orto

      Caro Blizzard, rassegnamoci, il terzo ponte non si farà più. La società che aveva progetto e soldi non ha piu concessione. Gli emiliani non lo hanno mai voluto, temendo che cambiasse gli equilibri del trasporto e dell’economia di castelvetro. Poi ci si son messi gli ambientalisti con ricorsi e controricorsi (tutti persi). Nel frattempo il progetto è invecchiato, le premesse son cambiate e continuiamo a sperare che il vecchio ponte in ferro resista all’usura.