Un commento

Parte l'iter per il parcheggio
multipiano di fianco
al cavalcavia del cimitero

Vedrà la luce entro i prossimi mesi il parcheggio sopraelevato in via Dante sul lato di destra del cavalcavia del cimitero. L’Aem ha avviato la ricerca tramite bando del progettista, un incarico del valore di circa 85mila euro, mentre il valore dell’opera arriva a 1 milione 350mila euro. Soldi che metterà il Comune a sua volta beneficiario di finanziamenti regionali. Chi si aggiudicherà la realizzazione del progetto dovrà curare la progettazione definitiva ed esecutiva e il coordinamento della sicurezza in fase di progettazione; tempo per presentare le candidature fino al 23 ottobre.

L’opera da realizzare sarà in carpenteria metallica, anche se in versione più moderna rispetto a quella del precedente multipiano realizzato sempre da Aem sul lato opposto del cavalcavia. Questo nuovo sarà per il momento ad un solo piano, ma realizzato in modo da poter reggerne anche un secondo. 340 i posti auto disponibili su due livelli.

L’intervento si estende su di una superficie di circa 3700 mq;  in questo primo lotto si provvede a costruire solamente il 1° piano fuori terra, predisponendo le fondazioni e la struttura per essere rapidamente sovralzata in una seconda fase. La fruibilità e l’accesso ai piani superiori avviene tramite due rampe carrabili, collocate sul lato settentrionale della struttura e direttamente servite dalla viabilità esistente, che verrà adeguatamente modificata (via della vecchia Dogana, via Dante, via dei Platani).
Tutta la carpenteria metallica della struttura sarà protetta con trattamento di zincatura “a caldo” e finitura superficiale realizzata mediante ciclo di verniciata, al fine di migliorarne la percezione d’assieme, nel rispetto delle vigente normativa antincendio. La particolarità costruttiva della struttura impiegata consentirà di “personalizzare” e caratterizzare la percezione d’insieme del nuovo volume definendone il grado di “trasparenza”.
A completamento della struttura verranno collocate in opera le scale esterne per l’accesso dei pedoni, (disposte lungo la via Dante) e le opere di completamento e di finitura quali l’impianto di illuminazione, l’impianto antincendio, l’impianto degli idranti al servizio dell’intera struttura.
Verrà inoltre realizzata e posata tutta la segnaletica orizzontale e verticale necessaria. E’ prevista l’installazione di un sistema di videosorveglianza e l’implementazione di un sistema dedicato per trasmettere, in tempo reale, la disponibilità di posti auto poi diffusa tramite la rete di pannelli digitali presenti agli ingressi della città.
La realizzazione dell’intervento verrà preceduta dall’esecuzione di alcune opere preliminari per l’inserimento del nuovo intervento nel tessuto viabilistico esistente, creando le corsia di accesso e
modificando la viabilità di scorrimento nelle vie adiacenti.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ciclo-pe

    Viste le notevoli dimensioni e la zona in totale evidenza si spera in un progetto sostenibile ambientalmente, architettonicamente ed economicamente. Si auspica anche che una porzione del parcheggio sia a tariffa, come avviene in quasi tutti i parcheggi di interscambio delle città lombarde in zone vicinissime al centro storico, per investire queste risorse in interventi a favore della mobiltà sostenibile. I parcheggi totalmente gratuiti meglio tenerli all’esterno dell’area urbana vicino ai capolinea dei mezzi pubblici.