2 Commenti

Esercitazione nella notte
sulla Mi-Cr-Mn per la
gestione delle emergenze

Si è svolta nella notte tra venerdì 12 e sabato 13 ottobre un’esercitazione sulla linea Mantova-Cremona-Milano. La simulazione prevedeva che il macchinista di un treno merci fosse colto da un malore (immaginario) mentre procedeva tra Acquanegra e Pizzighettone. A quel punto il Tecnico Polifunzionale di bordo ha attivato la frenata d’emergenza informandola Sala Operativa di RFI (Rete Ferroviaria Italiana) per richiedere i soccorsi.

L’esercitazione, che non ha provocato ripercussioni sulla circolazione dei treni, si è svolta con il coordinamento della Prefettura con la partecipazione del personale Fs, della Protezione Civile regionale, dei Vigili del Fuoco, del Servizio di Emergenza Sanitaria 118 di Cremona, del Comune di Pizzighettone, della Polizia Ferroviaria e delle Forze dell’Ordine. L’obiettivo era quello d controllare il corretto coordinamento delle attività, a partire dal flusso di comunicazioni, tra gli operatori coinvolti in caso di emergenza.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Blizzard

    Trenitalia, Ferrovie dello Stato e simili vogliono gestire l’emergenza? Mi scappa da ridere, non sono in grado di fare arrivare in orario due treni filati!!!!

    • Orto

      Hai ragione Blizzard. Ma almeno, in caso di emergenza, saranno un poco più pronti….. Per fortuna nel giro dei soccorsi ci sono anche i Vigili del fuoco, protezione civile, …