Ultim'ora
23 Commenti

Cremonesi in fuga dall'Italia:
nel 2018 sono 16.229
quelli residenti all'estero

Cremonesi in fuga verso l’estero: il dato emerge dal rapporto Italiani nel mondo 2018 della fondazione Migrantes, secondo cui i cremonesi residenti all’estero al 1 gennaio 2018 erano ben 16.229, il 4,7% del totale della popolazione residente in provincia. Si tratta di un dato in crescita: basti pensare che due anni prima, all’1/1/2016, i cremonesi iscritti all’Aire erano circa 2mila in meno, ossia 14.213.

Ma chi sono coloro che se ne vanno? Il 48,5% (7.839) dei concittadini residenti all’estero sono donne, e la maggior parte di essi si concentrano nella fascia d’età tra i 35 e i 49 anni (il 24,7%) e in quella tra i 18 e i 34 anni (22,6%): la fascia d’età, insomma, in cui si concentra la maggior parte della forza lavoro. Ma a partire sono anche famiglie al completo: basti pensare che gli iscritti per nascita sono il 41,2%. Numerosi, del resto, sono anche i pensionati, che decidono di trascorrere in un altro paese la propria vecchiaia: gli over 65 sono infatti il 17,2%.

Dati significativi a livello cittadino: con 2.995 emigrati all’estero (il 4,2% della popolazione cittadina, pari a 72.048), la nostra città si attesta al 9º posto a livello regionale tra i Comuni in cui si registrano il maggior numero di migrazioni.

Il primo Paese di migrazione risulta essere la Svizzera, seguita da Argentina, Brasile, Regno Unito, Francia, Germania e Spagna.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti