Commenta

'La Crepa' di Isola Dovarese
premiata da Gambero
Rosso e Barone Pizzini

Lo storico ristorante di Isola Dovarese ‘Caffè La Crepa’, conosciuto un tempo con il nome ‘Locanda del Ciclista’, affacciato sulla gonzaghesca piazza Matteotti, entra a pieno titolo tra i ristoranti premiati da una delle più autorevoli guide enogastronomiche nazionale. Quest’anno, infatti, l’antica trattoria che ha ottenuto (ex aequo con i ristoranti ‘Balzi Rossi’ di Ventimiglia e a ‘Agli Amici dal 1887’ di Udine) il riconoscimento ‘Animante Terra&Ambiente’, giunto quest’anno alla sesta edizione. Il riconoscimento vuole premiare gli interpreti della cucina italiana tradizionale, ma al contempo sana, naturale e, ovviamente, interpretata ai massimi livelli qualitativi, nell’assoluto rispetto e valorizzazione del territorio. Il premio sintetizza valori e tecniche, sensibilità e culture non facili da ritrovare tutte assieme a livelli elevatissimi ed è nato dal connubio tra la Guida Ristoranti d’Italia del Gambero Rosso e Barone Pizzini, azienda vinicola pioniera in Franciacorta dell’agricoltura biologica. ‘La Crepa’ ancora oggi rappresenta “un piccolo angolo di storia e di cultura gastronomica nella pianura padana dove il profumo delle tradizioni si leva e dove ci si sente a casa grazie all’accoglienza e al servizio professionale della famiglia Malinverno”.

“Il forte legame col territorio, l’immediatezza e la genuinità di una cucina in cui l’attenzione alla materia prima utilizzata è ai massimi livelli sono valori nei quali ci rispecchiamo e che permettono al Made in Italy enogastronomico di essere ai vertici mondiali” dichiara Silvano Brescianini, Direttore della Barone Pizzini, che aggiunge: “Animante Terra&Ambiente vuole infatti premiare le realtà in cui la sostenibilità è sia forma che sostanza, realtà in cui il territorio è al centro dell’attenzione e prima di tutto viene il rispetto della terra, dell’ambiente e dell’uomo. I tre premiati sono alferi della terra e dell’ambiente: un’eccellenza della gastronomia nazionale che merita di essere sostenuta e promossa”. La cucina del Caffè La Crepa rappresenta “un viaggio ideale tra Mantova e Cremona, oltre a sottolineare il forte legame con la tradizione e con la tecnica da trattoria colta, il tutto reso moderno e contemporaneo dall’abilità dei fratelli Malinverno”, che propongono una cucina fatta principalmente di “pesci d’acqua dolce, bollito misto e trippa all’isolana”. Non mancano nel menù salumi e formaggi tipici, oltre che la loro giardiniera.

© Riproduzione riservata
Commenti