Ultim'ora
Commenta

Premio regionale
#MAISoli a due
associazioni del territorio

Palazzo Lombardia ha ospitato la seconda edizione del Premio #MAISoli, istituito dall’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, per dare merito al prezioso lavoro delle numerose Associazioni sanitarie e sociosanitarie che quotidianamente operano nell’ambito del Sistema sociosanitario lombardo a supporto dei malati e delle loro famiglie.

Tra le associazioni premiate, non mancano quelle della Provincia di Cremona. In particolare, per l’Asst Cremona viene riconosciuta l’Associazione Auser Insieme Città di Cremona. L’Associazione si qualifica come riferimento locale per la presa in carico dei bisogni dei pazienti e delle famiglie, con particolare attenzione alle situazioni di maggior fragilità, garantendo un prezioso servizio di ascolto, svolto anche con un numero di telefono dedicato. Rilevanti l’integrazione con le istituzioni del territorio e l’azione di informazione e sensibilizzazione della popolazione in relazione a temi specifici, come provato dai progetti ‘Officina dell’aiuto’ (per la raccolta e la distribuzione di ausili medici), ‘Treno delle generazioni’ (per prevenire i casi di deterioramento cognitivo e l’isolamento sociale), ‘Nonni bambini’.

Per l’Asst di Crema è stata invece riconosciuta l’Associazione L’Approdo, con la motivazione che supporta efficacemente il lavoro dell’Unità Operativa di Riabilitazione dalle Dipendenze della Asst e dei suo 10 gruppi terapeutico-riabilitativi, anche organizzando laboratori teatrali con i pazienti a scopo terapeutico. E’ attiva sul territorio nel campo della prevenzione delle dipendenze patologiche, svolgendo azioni di sensibilizzazione e responsabilizzazione dell’intera comunità sul tema dei processi educativi e sull’importanza della socialit per i giovani.

“#MAISoli – ha spiegato l’assessore Gallera – è un premio che ho voluto fortemente per ringraziare quell’incredibile esercito del bene fatto di tantissimi uomini e donne che costantemente e quotidianamente dedicano parte della loro giornata e delle loro energie per aiutare gli altri. Sono degli eroi silenziosi, a volte quasi invisibili, e questo premio è l’occasione per dire grazie a tutti questi volontari e per dire che con il loro lavoro danno un segnale molto forte, cioè che nessuno è mai solo nel dolore e che c’è sempre qualcuno che li aiuta. Oggi vogliamo riconoscere questo valore, perché questo eccezionale esercito del bene è la parte migliore della Regione Lombardia”.

© Riproduzione riservata
Commenti