Ultim'ora
10 Commenti

Fuga e inseguimento in centro
21enne con droga: 'Comprata
alla Casa dell'Accoglienza'

Un senegalese di 21 anni residente regolarmente a Cremona è stato arrestato la scorsa notte dagli agenti della Questura con le accuse di resistenza, lesioni e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Quando è stato fermato per un controllo, il giovane, incensurato, in Italia dalla fine del 2011, si trovava in piazza Marconi in compagnia di altre persone. Alla richiesta di fornire le proprie generalità, il 21enne ha cominciato ad agitarsi, rifiutando di mostrare agli agenti i suoi documenti di identità. Poi si è dato alla fuga e ne è nato un inseguimento al termine del quale i poliziotti, seppur finiti a terra, sono riusciti a bloccare il senegalese, caduto a sua volta. L’uomo si è opposto, spingendo e aggredendo gli agenti che alla fine sono riusciti a renderlo inoffensivo. Addosso, il senegalese aveva 9 grammi di hashish, comprati, a detta del 21enne, davanti alla Casa dell’Accoglienza. “Gira voce che lì la vendono”, ha detto agli agenti, che al termine degli accertamenti lo hanno dichiarato in stato di arresto. Questa mattina davanti al giudice Maria Stella Leone si è tenuto il processo per direttissima. Il magistrato ha convalidato l’arresto e per il momento ha disposto per il 21enne, che ha un lavoro come magazziniere e che è in fase di rinnovo del permesso di soggiorno per lavorare, l’obbligo di dimora a casa del fratello. In aula l’imputato era difeso d’ufficio dall’avvocato Santo Maugeri, ma alla prossima udienza, fissata al 22 novembre, sarà assistito dal suo legale di fiducia, l’avvocato Giovanni Bertoletti.

Sara Pizzorni

 

© Riproduzione riservata
Commenti