Commenta

Vertenza col Comune,
la Fin (nuoto) presenta
proposta di conciliazione

Si è tenuta questa mattina l’udienza civile nell’ambito del contenzioso tra Comune e Federazione Italiana Nuoto (Fin), il precedente gestore degli impianti natatori comunali, per il rimborso dei costi gestionali sostenuti negli anni 2010, 2011, 2012, 2013. Circa 800mila euro la richiesta iniziale della Fin, in un contenzioso avviato con l’amministrazione Galimberti, ma riferito agli anni in cui era in carica il sindaco Perri. Era stata appunto quell’amministrazione ad avere ridotto, nell’ultimo periodo di mandato, il contributo annuale alla Fin per il pagamento delle utenze.

Nell’udienza di oggi gli avvocati del Comune si sono riservati di valutare se la proposta di transazione proposta dalla Fin per chiudere definitivamente la vicenda, sia accettabile. Questa è la prima volta che viene formulata una proposta di definizione conciliativa della vertenza. La prossima udienza si svolgerà a maggio.

Nel 2015 l’attuale Amministrazione ha modificato la convenzione con la Fin, chiarendo i punti non risolti.  “Come Giunta – è la dichiarazione del Sindaco e degli Assessori -, prendendo atto del fatto di trovarsi ancora una volta ad affrontare problematiche create e non risolte da altri, abbiamo dato mandato all’avvocatura comunale di verificare se ci sono le condizioni per chiudere la questione con una trattativa congrua. Una cosa è chiara: i fatti che hanno dato origine al contenzioso sono riconducibili al precedente mandato amministrativo e pertanto totalmente estranei all’attuale amministrazione”.

Nella memoria difensiva presentata dal Comune a giugno 2017 proprio in relazione alle richieste di Fin, il Comune aveva conteggiato un credito di circa 700mila euro, per somme versate in eccesso al gestore delle piscine dal 1997 al 2005.  Fin aveva avviato la causa sostenendo che negli anni dal 2006 al 2013 il Comune aveva riconosciuto un contributo inferiore rispetto al contratto; la risposta del Comune aveva però ampliato lo spettro d’indagine andando indietro ai primi anni della gestione, evidenziando che in un arco di tempo di poco meno di 10 anni, erano stati versati a Fin contributi in eccesso.

© Riproduzione riservata
Commenti