Commenta

Parcheggio S.Tecla, trattativa
tra Zamboni e Aem per
prolungamento affitto

Il parcheggio di via Bissolati noto come ‘Santa Tecla’ rimarrà a destinazione sosta auto, anche se in un futuro prossimo diventerà probabilmente a pagamento. Il privato che ha acquistato l’area, di recente messa all’asta dall’Ats Valpadana, è il farmacista cremonese Federico Zamboni, che ha acquistato l’area facente parte del complesso degli ex conventi del comparto Bissolati – via dei Mille, partendo da un prezzo base di 200mila euro. Attualmente il Comune ha in essere un contratto d’affitto per l’utilizzo di questi 1950 mq come parcheggio libero e ha dato mandato ad Aem Spa di trattare con il nuovo proprietario il prolungamento della locazione. La trattativa è in corso perchè tra pochi giorni, il 31 dicembre, scadrà il contratto di locazione. L’area è vincolata a servizi pubblici, quindi non ci sono dubbi sul fatto che resterà a parcheggio, ma è plausibile che Aem intenda mettere a reddito l’investimento, cosa che potrebbe avvenire quanto sarà in funzione il nuovo campus universitario della Cattolica nella vicina area di Santa Monica.

Dunque molto si sta muovendo attorno ai parcheggi del centro storico cremonese. Sull’altro fronte, quello di piazza Marconi, la Giunta ha preso atto nei giorni scorsi delle nuove richieste di adeguamento tariffario da parte del gestore Saba. Aggioronamenti che stanno arrivando puntuali ogni due anni come previsto dal contratto in essere, dal quale l’amministrazione ha già dichiarato la volontà di uscire in tempi stretti, riprendendo in man la gestione diretta (tramite la parecpata Aem) sia degli stalli interrati, sia di quelli in superficie.

L’avviso d’asta per il parcheggio Santa Tecla era stato pubblicato dall’Ats Valpadana il 25 ottobre e la scadenza per la presentazione delle offerte era il 27 novembre.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti