Un commento

Accelerata pre natalizia per
la nuova area commerciale
di fianco al CremonaPo

Forte accelerata per i lavori per la nuova galleria commerciale accanto al centro commerciale Cremonapo, l’area di via Sesto su cui sorgerà anche il Decathlon. Le ruspe hanno scavato e smosso il terreno dei circa 12mila metri quadrati su cui sorgeranno le sei strutture commerciali unite sotto un’unica galleria in quello che, di fatto, si preannuncia un nuovo insediamento di negozi. I cartelli che sono esposti nei pressi dell’area indicano la data di fine lavori al 30 novembre 2019: poco meno di anno e Cremona avrà un nuovo polo commerciale che insedierà ulteriormente un centro storico già sbiadito e in difficoltà. L’importo dei lavori, commissionati dal fondo Eurocommercial Proprieties Italia Srl, subentrato nella proprietà alla società immobiliare Acquamarina Srl della Coop, è di oltre 8 milioni e 200 mila euro. Secondo le prime indiscrezioni, il complesso sarà formato da un nucleo centrale dedicato al settore food, accanto a nuove catene dedicate al bricolage e all’abbigliamento sportivo, il Decathlon appunto (che ha lasciato l’idea di aprire a Gadesco) . La struttura si raccorderà nell’area dove ora sorge Maisons du Monde. fband

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ciclo-pe

    Purtroppo il nostro bel centro storico rischia di passare alla storia per l’azione di pochi incivili. Sono una triste realtà il segno nero delle reiterate pipì dei cani sui muri e le cacche sui marciapiedi, le cicche di sigaretta ovunque, le pavimentazioni sconnesse, i cestini ricolmi di RSU, le fioriere con le cartacce, le scritte sui muri, le auto sui marciapiedi col motore acceso, le bici che sfrecciano nella zona pedonale. L’hanno capito all’Outlet di Fidenza dove nel finto centro storico stile Assiro-Babilonese, in un clima di semi-totalitarismo commerciale e anche se non ci sono i Vigili Urbani, non si vedono pipì di cani, cacche giammai, niet mozziconi, le fioriere non sono ricettacolo di rifiuti, si vigila sulla sicurezza e i bagni sono pulitissimi. Siamo tutti civilissimi solo quando andiamo all’Outlet? Non potremmo esserlo anche a casa nostra?