Un commento

Vanoli sbanca
Brindisi e conquista
la vittoria per 86-80

HAPPY CASA BRINDISI –VANOLI CREMONA 80-86 [16-31, 34-46, 60-64]

HAPPY CASA BRINDISI: Banks 16   Rush 4   Gaffney 8 Zanelli, Guido e mastropasqua ne, Moraschini 17 Cazzolato ne    Wojciechowski ,  Chappell 18 Taddeo ne Brown 17 All Vitucci

VANOLI CREMONA: Sauders 10   , Feraboli ne, Gazzotti ne Diener 20 , Ricci 4 , Stojanovic , Ruzzier 5 , Mathiang 10 , Crawford 8 , Aldridge 29 . All. Sacchetti

La Vanoli Cremona riscatta immediatamente il passo falso nel derby casalingo contro Brescia e coglie al PalaPentassuglia di Brindisi un’importante vittoria per 86-80 che l’annuncia tra le partecipanti alle final-eight di Coppa Italia 2019 a Firenze. I cremonesi hanno saputo riprendere in mano la situazione quando i padroni di casa li hanno agganciati al 35’ dopo una lunga rincorsa. Super prestazione di Aldridge nel tiro dalla lunga distanza e 20 punti dell’inossidabile fuoriclasse Travis Diener.

Nel primo periodo i tifosi locali applaudono lo strepitoso show al tiro dalla lunga distanza di Aldridge che infila “cinque bombe su cinque” (chiuderà con 6 su 10 da tre punti) portando i suoi avanti 5-22 al 5’. Esordisce sul parquet Stojanovic (turno riposo per Demps) e Mathiang si destreggia bene sotto le plance catturando molti rimbalzi 16-31 al 10’. Il match è più agonistico ed acceso.

Brindisi recupera qualcosa con Gaffney e Rush 27-37 al 15’ ma Travis Diener è un “computer” sul parquet e dirige alla grande i suoi in attacco. 31-39 al 17’ con i lombardi che controllano con attenzione la situazione ed all’intervallo conducono 34-46. Cremona tiene a distanza Brindisi sul 45-57 al 25’. Crawford ha problemi di rendimento a causa dell’influenza, si mette sul parquet al servizio dei compagni. Due “bombe” da tre di Diener e Saunders danno il 45-59 al 26’.

La compagine di coach Sacchetti si blocca e Moraschini e Chappell ridanno coraggio ai pugliesi che si portano sul 58-62 e 60-64 al 30’ con pochi punti degli uomini della “panchina” cremonese. Le due contendenti sanno che non possono più concedersi distrazioni. Ruzzier commette il suo terzo fallo nel periodo. 69 pari al 35’ dopo un lungo inseguimento da parte del team di Vitucci. E’ Travis Diener con la sua quarta “Bomba” all’attivo a ridare margine ai cremonesi 69-73. Abbassa il quintetto coach sacchetti . Fallo di Brown su Ricci che dalla lunetta fa il 72-77 al 38’. Si complica la vita Cremona ma una “bomba” di Ruzzier la sua unica è fondamentale per 80-84. Prova il disperato recupero Brindisi con il “fallo sistematico” ma Cremona non si deconcentra e centra il bersaglio dalla lunetta . Ora la vanoli Cremona negli ultimi tre turni del girone d’andata ne avrà due in casa (contro Torino domenica alle 19.0 5 al palaRadi e con Reggio Emilia) e una esterna a Venezia.

Marco Ravara

© Riproduzione riservata
Commenti
  • MENCIA

    grande Vanoli si gioca meglio in trasferta , ma va bene cosi