Cronaca
Commenta

Stroncato da infarto il direttore Inail di Mantova, Cremona e Crema

E’ stato stroncato venerdì scorso da un malore, Salvatore Costanzo, 58 anni, dall’aprile del 2017 direttore dell’Inail di Mantova, Cremona e Crema. L’attacco cardiaco che gli è stato fatale è sopraggiunto mentre l’ingegnere si trovava in vacanza a Catania, suo paese d’origine. Costanzo è stato trovato dal figlio che ha subito allertato il 118, ma purtroppo non c’era più nulla da fare.

L’ingegner Costanzo, laurea in ingegneria elettrotecnica al Politecnico di Milano, già dirigente della sede Inail di Lecco e Sondrio, dal 2011 al 2016 aveva ricoperto un ruolo di spicco all’interno dell’Enit, l’agenzia nazionale per il turismo nella sede di San Paolo in Brasile, come direttore della direzione area estera America Latina nel ruolo di diplomatico per la promozione del turismo del consolato generale d’Italia.

Era stato anche direttore del dipartimento cultura, turismo e sport all’assessorato cultura di Catania, componente di uno staff tecnico al ministero dell’Ambiente e dirigente in alcune importanti aziende private come direttore commerciale e vendite. Attualmente abitava a Mantova. Grande l’attenzione che Costanzo ha sempre dimostrato riguardo alle problematiche della prevenzione, della salute e della sicurezza nei posti di lavoro. Lascia la moglie e due figli.

© Riproduzione riservata
Commenti