Commenta

Volley, per épiù Pomì
Casalmaggiore
pesante ko a Cuneo

BOSCA SAN BERNARDO CUNEO – VBC ÈPIÙ POMÌ CASALMAGGIORE: 3-1 (18-25 / 25-23 / 26-24 / 25-13)

Cuneo: Baiocco, Salas 14, Cruz 7, Van Hecke 18, Menghi 9, Bosio 1, Ruzzini (L), Zambelli 9. Non entrate: Kaczmar, Kavalenka, Mancini. All. Pistola-Petruzzelli.

Vbc: Spirito (L), Lussana, Marcon 9, Gray 3, Radenkovic, Arrighetti 7, Carcaces 17, Kakolewska 11, Pincerato 3, Cuttino 16. Non entrate: Mio Bertolo, Bosetti. All. Gaspari-Bertocco.

Anche il Pala Ubi Banca è stregato per le ragazze della VBC Èpiù Pomì Casalmaggiore che partono bene ma, pur siglando ben 14 muri punto contro i 3 delle avversarie e mettendo a referto il 40% in attacco, cadono per tre set a uno nella quarta giornata di ritorno della Samsung Volley Cup Serie A1 Femminile.

Primo set.  Infrazione delle padrone di casa e muro di Cuttino, ecco la partenza del primo set, 2-0. Ace di Danielle Cuttino, il primo della gara, che porta la Vbc sul 5-2. Marcon mura bene un attacco di Menghi e porta le sue sul 7-3, ma Salas accorcia le distanze dopo un super salvataggio di Spirito. Monster Block di Aga Kakolewska su Van Hecke che fa 8-4. Cuttino indovina l’attacco giusto e mette a terra il pallone del 11-6, coach Pistola chiama il primo time out della gara. Bella fast dell’ex rosa Zambelli che sigla il 8-12. La Vbc si porta sul 14-8 ma Va Hecke infila una pipe insidiosissima e accorcia, ma Cuttino ristabilisce le distanze. Pipe devastante di Carcaces e la Èpiù Pomì si porta sul 16-11. Giulia Pincerato vince la “prova di forza” sottorete con Bosio e mette a terra il 17-12. Cuttino piega le mani della difesa piemontese e sigla il 18-13, nella battuta successiva è ace di Marcon, 19-13, time out per coach Pistola. Spizzicata di Arrighetti efficacissima, 20-14. Gran salvataggio di Marcon e palla dolce di Carcaces, Casalmaggiore si porta sul 21-14. Velenosa la diagonale di Salas che taglia la difesa rosa, 15-21, ma Kakolewska ristabilisce le distanze. “El Tiburon” Carcaces indovina la traiettoria giusta con la sua diagonale potente, 23-16. E’ una pipe della cubana in maglia numero 14 a siglare il 25-18 per Casalmaggiore. Top Scorer: Salas e Van Heck 4, Carcaces e Cuttino 5

Secondo set. Cuneo parte forte ma Casalmaggiore rimonta, Carcaces trova il mani-fuori e pareggia i conti 3-3. E’ ancora Carcaces a mettere a terra il pallone, 5-6. Zambelli trova l’attacco giusto e fa 9-5, time out per Casalmaggiore. Astuto mani-fuori di Marcon che beffa il muro Cuneese e fa 6-10. Carcaces si eleva in pipe e sigla il 7-11, anche Van Hecke ci prova in pipe ma Arrighetti è attenta, muro e 8-11. Cruz allunga ma Arrighetti ristabilisce le distanze, 9-13, Carcaces poi accorcia nuovamente, 10-13. L’attacco delle biancorosse è out così, sull’11-13, coach Pistola chiama time out. La Bosca si porta avanti spingendo molto, muro di Menghi su Arrighetti e 16-12 ma Carcaces accorcia. Zambelli stampa il suo tentativo sul muro di Kakolewska che esulta, 15-17. Bella la pipe di Gray, subentrata a Cuttino in battuta, che fa 16-18. Ace del Tiburon, Carcaces sigla il 17-18. Le padrone di casa si portano sul 21-18, coach Gaspari chiama time out. La diagonale di Marcon è efficace ma non l’attacco di Carcaces dopo, 22-19 Cuneo. Diagonale di Carcaces devastante, palla in tribuna e 22 pari, time out Cuneo. L’attacco di Gray è out e Cuneo si porta sul 24-22, ma la battuta di Cruz è a rete. E’ Salas a chiudere la seconda frazione 25-23 per le padrone di casa. Top Scorer: Van Hecke 5, Carcaces 8.

Terzo set. E’ una battuta a rete di Cruz ad aprire le marcature, ma Menghi pareggia i conti. Magia di Carcaces che mette il pallone sul lungolinea e fa 2-1. Il muro di Zambelli e l’ace di Van Hecke portano le piemontesi avanti 3-2 ma Kakolewska pareggia i conti. Murone di Kakolewska su Salas e la Vbc si porta in vantaggio 4-3. Salas trova il varco giusto tra le mani del muro rosa e porta le sue sul 7-5, ma Arrighetti accorcia. E’ ancora Capitan Arrighetti a mettere a terra il pallone con un primo tempo, 7-8, Carcaces poi trova le mani del muro e rimette tutto in parità, 8-8. Kakolewska sfrutta le sue leve e sigla l’11-10. Bellissimo ancora il primo tempo di Kakolewska che tiene le sue avanti 13-12 e il muro di Marcon allunga, time out per Cuneo. Forte la diagonale di Cuttino e la VBC si porta sul 15-13. Altra cannonata di Cuttino e Casalmaggiore va sul 16-14. Astuzia di Carcaces che manda la Èpiù Pomì sul 17-16, ma Menghi pareggia. Si lotta punto a punto, Zambelli porta le sue avanti 19-18 e coach Gaspari chiama time out. Al ritorno in campo è Pincerato di furbizia a siglare il punto della parità 19-19. Pipe di Cuttino che fa 20-20 e Marcon mura Zambelli riportando le rosa avanti. Punto fortunoso ma efficace di Casalmaggiore, 22-20 e coach Pistola chiama time out. Pipe morbida di Cuttino 23-21, mani-fuori di Cruz 22-23, si lotta su ogni palla. Cuttino trova il set point con una diagonale, ma Van Hecke annulla. Cuneo pareggia i conti con un pallonetto, 24-24 time out per coach Gaspari. Cuneo è più caparbia, Van Hecke chiude il set 26-24. Top Scorer: Van Hecke 5, Kakolewska e Cuttino 5.

Quarto set. La battuta di Marcon è a rete ma l’attacco di Cuttino viene finalizzato, 1-1. Zambelli mura l’attacco di Carcaces e porta Cuneo sul 3-2. Le padrone di casa si portano sul 5-2, coach Gaspari inserisce Radenkovic per Pincerato, ma è Van Hecke a siglare il punto, 6-2 time out Vbc. Al ritorno in campo è un errore della difesa di casa a dare il punto a Casalmaggiore, l’ace poi di Cuttino accorcia maggiormente, 4-6. Sul 8-4 Cuneo entra Gray per Carcaces. Moster block di Arrighetti su Van Hecke e la Èpiù si porta sul 7-10. Pipe al tritolo di Cuttino, 8-11 Pomì. E’ out l’attacco di Gray, Cuneo va sul 15-9, time out per coach Gaspari. Al ritorno in campo la canadese in maglia rosa si fa subito perdonare, 10-15. L’ace di Van Hecke manda sul 20-12 le padrone di casa. E’ out l’attacco di Gray e la Bosca San Bernardo si porta sul 23-12. Il match point lo regala Gray con una battuta out ed è Cruz a chiudere 25-13 e il match per 3-1.

“Sicuramente l’atteggiamento che è venuto fuori dal secondo set in poi non è quello per vincere – dice Ilaria Spirito – e questo ha influito moltissimo sulla nostra prestazione. Siamo partite benissimo e poi siamo drasticamente calate..il motivo non lo sappiamo e questo è sbagliato. Loro hanno sicuramente difeso molto bene e hanno avuto più pazienza. Questo ha contribuito a farle crescere e hanno giocato un’ottima partita.”

“In primis vorrei fare i complimenti a Cuneo – dice coach Marco Gaspari – che ha dimostrato che dalle difficoltà si esce con pazienza. Nel primo set siamo state, come spesso ci capita, ordinate e perfette…Cuneo ha avuto la pazienza di aspettare i nostri errori. Se dobbiamo fare un’analisi tecnica si notano i 14 muri contro 3, 40% in attacco contro il 42%, se uno prende il tabellino pensa che la partita si finita in un altro modo. Invece la gara è finita su una mentalità che non va più bene, bisogna trovare una soluzione..quando si approcciano bene le gare ma alla prima difficoltà si entra in questa zona d’ombra, dobbiamo sradicarla con violenza. Abbiamo tifosi che si fanno chilometri, una società che crede in questa squadra..come prima cosa dobbiamo chiedere scusa a loro perchè la partita si può perdere, ci possono essere tantissimi alibi, ma diventano attendibili quando si lotta fino all’ultima palla e la si perde per superiorità tecnica dell’avversario e non quando invece si smette di giocare”.

Le foto sono di Manuel Bongiovanni

© Riproduzione riservata
Commenti