Commenta

Lgh-A2A, scade primo triennio
E Aem festeggia la chiusura
del piano di risanamento

Entro il mese di marzo, Aem Spa potrà dire concluso il piano di risanamento avviato ad agosto 2016, che aveva spianato la strada all’operazione Lgh – A2A. Il 4 agosto di tre anni fa, per l’esattezza, a Milano era stato asseverato il piano di risanamento predisposto ai sensi dell’articolo 67 della Legge Fallimentare, una delle condizioni a cui era subordinato il closing dell’operazione di acquisizione da parte di A2A della quota di maggioranza nel capitale sociale di LGH. Dai 100 milioni di esposizione che si erano accumulati negli anni nei confronti di banche, fornitori e della stessa Lgh, l’azienda presieduta da Massimo Siboni è passata al quasi azzeramento: al momento non sussistono debiti con gli istituti di credito e resta un residuo di meno di 4 milioni verso Lgh che verrà risanato con un finanziamento ad hoc. La conclusione del piano di risanamento consentirà ad Aem di effettuare alcune operazioni – ad esempio l’eventuale subentro a Saba nella gestione dei parcheggi e dell’autosilo Marconi – che altrimenti sarebbero state complicate.

In casa Lgh intanto stanno iniziando le trattative per il rinnovo del consiglio di amministrazione che scadrà con l’approvazione del prossimo bilancio. Attualmente il Cda è presieduto dal bresciano Antonio Vivenzi, in rappresentanza dei soci minoritari (6 in tutto, Cremona rappresentata dalla vicepresidente di Aem Fiorella Lazzari); in scadenza anche l’amministratore delegato Massimiliano Masi, incarico la cui designazione spetta, in base ai patti, al socio di maggioranza A2A. Ma il 2019 segna anche un altro passaggio per la holding lombarda, ossia la conclusione del primo triennio di partnership tra le due aziende. I soci hanno a disposizione varie opzioni, tra cui principalmente fusione o  rinnovo dei patti stessi: quest’ultima ipotesi necessita del voto unanime di tutti i soci (e quindi di tutti i consigli comunali coinvolti) per essere perseguita. g.biagi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti