Commenta

Il cremasco Jader Bignamini
dirige l'orchestra Verdi per
la prima volta al Ponchielli

Videoservizio di Sabrina Grilli

Prosegue la Stagione concertistica nel segno della magia e del fantastico: l’orchestra LaVerdi, in scena al Teatro Ponchielli giovedì 14 marzo (ore 20.30), unisce per la prima volta in un unico concerto, tre racconti musicali, tre personaggi ormai entrati nell’immaginario per riscoprire il piacere e il divertimento della musica al di là della realtà e del quotidiano. Sul podio, per la prima volta al Ponchielli, il direttore Jader Bignamini in un programma di grande impatto sonoro.

Biglietteria del Teatro: aperta dal lunedi al sabato dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30, tel. 0372.022001 e 0372.022002.
Prezzi dei biglietti: platea/palchi € 27 – galleria € 21 – loggione € 16
I biglietti si possono acquistare anche on-line su: www.vivaticket.it

PROGRAMMA

La Verdi – Jader Bignamini, direttore

Paul Dukas
L’apprenti sorcier

Igor Stravinsky
Petroushka

Nikolaj Andreeviˇc Rimsky-Korsakov
Sheherazade

Scelto nel 1998 dal M° Riccardo Chailly come clarinetto piccolo dell’Orchestra Sinfonica La Verdi di Milano, Jader Bignamini inizia il suo percorso all’interno dell’Istituzione che lo vedrà passare dalle file dell’Orchestra al podio, fino ad essere nominato nel 2010 Direttore Assistente e dal 2012 Direttore Associato.
Nato a Crema, dopo gli studi al Conservatorio di Piacenza, inizia giovanissimo a collaborare, anche come solista, con diverse Orchestre e avvia contemporaneamente l’attività di Direttore con Gruppi da Camera, Orchestre Sinfoniche e di Enti Lirici.
Con La Verdi eseguirà un programma per grande orchestra sinfonica, di notevole impatto sonoro e di forte comunicatività con il pubblico.

© Riproduzione riservata
Commenti