22 Commenti

A Cremona la 4ª
tappa della 'Keep
Clean and Run'

Martedì 7 maggio arriverà a Cremona la quarta tappa della Keep Clean and Run, la manifestazione ambientale finalizzata a sensibilizzare rispetto al tema dei rifiuti abbandonati, che dal 4 al 10 maggio 2019, seguendo il percorso del fiume Po, alternando corsa e bici, prevede eventi di pulizia del territorio e incontri di sensibilizzazione. Linea Gestioni, partner della tappa cremonese, interverrà domani sera presso Spazio Comune alle ore 21 con il direttore generale Primo Podestà nell’ambito del dibattito pubblico organizzato per l’occasione.

Mercoledì 8 maggio la corsa ripartirà in direzione Mantova: la prima parte del percorso prevede azioni di pulizia dell’argine del Po da parte di scuole e volontari.
Si allega locandina promozionale dell’evento con il programma.

La corsa è promossa da Aica – Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale – in collaborazione e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La corsa è partita sabato 4 maggio da Crissolo (CN) e arriverà venerdì 10 maggio a Pila (Porto Tolle), seguendo il corso del Po. Per sette giorni, verranno raccolti i rifiuti abbandonati trovati lungo il percorso. Queste, nell’ordine, le città sede di tappa: Crissolo (Monviso), Carignano (TO), Casale Monferrato (AL), Pavia, Cremona, Mantova, Ferrara, Porto Tolle-Frazione Pila (RO).

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    Ma basta aspettare che la gente lavori gratis e spacciare per educativo far fare si bambini il lavoro da spazzini,questo gia lo facevano nella Londra vittoriana. A quando passeranno come educativo per i bambini ripulire i muri dalle scritte dei centri sociali e varie? Andare a cimare? Fare i muratori? Che vergogna

    • bright star

      Ma io le chiedo ma l’educazione civica che il ministro degli interni (che non è quello dell’istruzione) vuole reintrodurre secondo lei di cosa tratta? Da docente le dico che si parla di bene comune, di far diventare i bambini e i ragazzi cittadini atrivi. Poi le chiedo come mai parla di centri sociali? Poi quali centri? Quelli solo di sinistra (che nulla hanno a che fare con la sinistra) o quelli di destra come pound?

      • Elio

        Centri di qualsiasi ideologia.Imparare a differenziare e a non buttar per terra lo sporco è quello che devono fare e sta alle famiglie e alla scuola formarli. Per pulire c’è gente pagata per farlo

        • bright star

          Io sono un docente e come docente di scienze e come VOLONTARIO di Legambiente ho sempre fatto attività didattica attraverso le azioni di cittadinanza attiva con i bambini e ragazzi…che non si devono sostituire a chi lavora ma imparare a essere cittadini consapevoli del bene comune.

          • Elio

            Io mi ritengo un buon cittadino e parlando di raccolta differenziata la faccio attentanebte e non butto in giro sporco,se facessero tutti come me andrebbe molto bene e vorrei che i miei figli crescessero come me. Se poi c’è chi sbaglia non vado di certo io a raccogliere il suo sporco ne mando i miei figli. Essere cittadini consapevoli è non sporcare piu del dovuto,non fare gli spazzini,se vorranno farlo lo faranno come lavoro a tempo debito

          • bright star

            Guardi che in tutti i paesi civili si fanno attività didattiche in questo modo, lei ha le sue idee ma se si fa attività didattiche in cui si formano i cittadini del futuro non può dire che è una cosa sbagliata. Alla prossima iniziativa che faremo la invito così può capire di cosa si fa.

          • Elio

            Ma per carità,gia mi pagano poco sul lavoro e non mi metterò mica a lavorare gratis

          • Andrea

            Caro signor Elio, se queste persone hanno voglia di andare a pulire come volontari ben vengano queste persone. Tu non vuoi lavorare gratis ma ti piace usare il tuo tempo libero per postare tipo 2 milioni di commenti al secondo su un giornale, criticando chi invece si da da fare. Sinceramente non capisco con che diritto. Il volontariato esiste da una vita, e non sempre la nettezza urbana arriva ovunque, tipo sulle sponde del Po che porta tutti i detriti che la gente ci caccia dentro. Quei volontari stanno lavorando anche per te, senza essere costretti. E tu sei qui a criticare. Vedi un po’ te.

          • Elio

            A me da fastidio che si usino i bambini che,essendo ben appunto bambini,non possono scegliere se partecipare o no e sono,in un modo o nell altro usati. Poi un adulto faccia quello che vuole anche ,e anche da me pagati ,ci sono gli addetti che dovrebbero pulire. Poi come le ripeto,un adulto laviri pure gratis sempre che non vada a togliere il lavoro a chi lo fa per soldi e necessità

          • bright star

            Guardi che nessuno costringe nessuno, si chiede il consenso dei genitori, se sono favorevoli allora il bambino/ragazzo fa l’iniziativa se no sta a casa o a scuola. Proprio a marzo una scuola di Cremona ha pulito il giardinetto della stessa, la cosa è stata fatta con il consenso dei genitori. I ragazzi hanno anche realizzato delle opere d’arte con i materiali riciclati. Quindi di cosa parla? Se lei fa volontariato in Africa tanto di cappello.

          • Elio

            P.s. ora sono in nigeria a fare piu volontariato di quello che immagina ma evito di sbandierarlo in giro e sto qui a far nulla perché aspetto uno sdoganamento di un container che i bravi mussulmani mi tengono fermo per motivi fatiscenti. Io non critico la sua scelta o come lei usa il suo tempo ma l uso dei bambini.Lei eviti di criticare ciò che faccio io nel mio tempo libero senza sapere esattamente che faccio . Nell attesa di sue scuse le porgo i miei cordiali saluti

          • Telafó Giovanni

            Speriamo lo sblocchino alla svelta il container…

          • Elio

            Si,io riesco a star qui ancora fino al 18 o 25 massimo.

          • Andrea

            Elio, sei in Nigeria a rubare il lavoro ai nigeriani??

          • Elio

            Lavoro gia in italia e sono qui con la mia famiglia a casa dei miei suoceri e non lavoro qui in africa,mi sono portato i soldi da casa e non spedisco soldi in italia da qui come fanno gli stranieri in italia. Se vuole le lascio il mio contatto istagram con foto e può chiedermi ciò che vuole a riguardo. Questo non mi sembra il luogo adatto visto che lei sembra l unico cosi ibtetessato alle mie quedtioni personali delle quali ne vado fiero. Ovviamente mia moglie è di origini africane venutain italia reholarmente senza rubare a nessuno il lavoro,e se vuole le spiego il perché e il resto della sua famigliasono tutti afrucani in africa quindi non neocolonialisti e non hanno rubato il lavoro a nessuno. Altre domande?

          • Elio

            Oltre che per motivi famigliari cerco di aiutare alcuni caduti in disgrazia causa immigrazione clandestina a riprendersi. Se vuole collaborare mi contatti in privato. Le lascio i miei contatti se vuole

          • Andrea

            Mi scusi eh, ma se i volontari che puliscono le sponde del Po stanno rubando il lavoro ai netturbini, Lei facendo volontariato in Africa non ruba il lavoro a nessuno? Cosa definisce “volontariato”? Li aiuta a studiare? ruba il lavoro agli insegnanti. Gli porti aiuti umanitari? Rubi il lavoro ai mercanti autoctoni. A me, Elio, non interessa proprio di cosa fai in Nigeria. Il succo del discorso è che non capisco perchè tu debba criticare chi fa volontariato. Tu a che associazione ti appoggi? che cosa intendi per “volontariato”? Perchè il tuo è un volontariato giusto al contrario di quello dei volontari cremonesi? Elio, secondo me a te piace tantissimo giudicare e poco agire. Poi puoi dirmi ciò che vuoi, per me sei solo un nome senza volto su un giornale online che commenta ogni articolo che legge almeno 15 volte.

          • Andrea

            Dando i suoi soldi (guadagnati in Italia) ai Nigeriani sta togliendo ricchezza al suo paese. Se porta cibo, peggio ancora, sta togliendo il guadagno al commerciante locale. Ogni azione ha un sacco di conseguenze, se tu vedi dei volontari che puliscono le sponde del po come una minaccia al lavoro della nettezza urbana allora o sei in malafede o vuoi solo fare un inutile polemica giusto per far passare il tempo. Per lo sfruttamento dei bambini poi……ma lascia stare

          • Elio

            Non do soldi ma merce per riaprire le attività. Chi glie la da? Commercianti? Non regalano la roba loro. Alcune attività sono ripartite e si mantengono autonomamente. Se trova qualche nigeriano che regala vestiti,scarpe,spazzolini,detersivi,borsette o altro per fare riaprire piccole attività me lo dica. Io sono un operaio ed eviterei volentieri di spendere soldi. Se trova qualcuno a cui rubo il lavoro me lo dica e glie ne sono grato cosi passo tutti i contatti dei bisognosi ex commercianti. Affianco a casa nostra una famiglia ha il padre che fa l autista e la madre che sveva un negozietto di scarpe e detergenti affianco a casa che gestiva senza problemi in quanto hanno 5 figli da mantenere. Dopo parecchi furti di denaro e merce ha chiuso e si mantenevano a fatica. Con un centinaio di piaia di ciabatte e 50 euro di detergenti gli abbiamo fatto riaprire il negozio ed ora è tornata a lavorare come un tempo. Ora perfortuna la delinquenza è calate rispetto all anno scorso ed è il momento per riaprire le attività e se rubo il lavoro a qualcuno me lo dica. L unica cosa che ho in cambio è che tutti i giorni lei e i figli passano a salutare me con famiglia e quest anno quando sono arrivato hanno ucciso una loro gallina e l abbiamo mangiata insieme. Se rubo lavoro o sfrutto lavoro minorile me lo dica,sono stato attento a tutto ma potrei aver tralasciato qualcosa

          • Andrea

            Come al solito non hai capito: IO NON STO DICENDO CHE RUBI, sto dicendo che NON HA SENSO dire che uno che fa volontariato sta “rubando il lavoro” o che viene sfruttato come dici tu dei volontari sul Po. Hai mai visto quanta roba esce dal po e si deposita sulle spiagge? Secondo te la nettezza urbana pulisce tutti i giorni tutte le spiagge del Po? NO; C’E’ SEMPRE UN SACCO DI SPORCO. Che senso ha, quindi, quello che dici? Sei tu che dici che i volontari rubano il lavoro, mica io. Io ti ho solo detto che se tu fai volontariato allora stai facendo la stessa cosa, quindi o sei in malafede o hai solo voglia di polemizzare.

  • Illuminatus

    Nello Stato della California (USA) vi è una multa di $1.000 per chi sporca per terra. Guardacaso c’è più pulito che qui. E’ sulla prevenzione che bisogna agire, non sulle pulizie dietro agli incivili.

    • Elio

      Esatto