Commenta

A ottobre mostra
di Orazio Gentileschi
in Pinacoteca

Il quadro di Orazio Gentileschi, proveniente da una collezione privata di Mantova

Nuova stagione di mostre con l’autunno: da ottobre a gennaio 2019 verrà allestita la mostra “Orazio Gentileschi la fuga in Egitto e altre storie di Gesù” . Si potranno ammirare le due versioni del riposo durante la fuga in Egitto di Orazio Gentileschi. Accanto alla tela che viene dal Kunsthistorisches museum di Vienna , commissionata da lord Buckingham durante il soggiorno londinese di Orazio, verrà esposta un’altra versione appartenuta a Paul Getty.

Gentileschi è senza dubbio il più originale interprete delle novità prodotte da Caravaggio a Roma, tanto da acquisire presto fama e onori internazionali, a Parigi venne chiamato alla corte di Maria de medici, e poi a Londra . Dopo la caduta del re, il riposo venne messo all’asta ad Anversa nel 1646, e finì nelle collezioni dell’arciduca Leopoldo Gugliemo d’Asburgo nel castello di Praga e poi al museo di Vienna. Anche la seconda versione non ebbe pace e dopo vari passaggi venne messa all’asta a Londra nel 1848 ed entrò a far parte della collezione di Paul Getty.

Oggi la tela è conservata in una collezione privata italiana (nella foto). Grazie a questa mostra si avrà l’opportunità di mettere a confronto le due versioni, oltre al fatto che si potrà ripercorrere il tema iconografico della fuga in Egitto e dei molteplici episodi ad esso collegati . La mostra è curata dal conservatore della pinacoteca di Cremona Mario Marubbi.

Silvia Galli

© Riproduzione riservata
Commenti