Politica
Commenta31

Abusivi sotto i portici del Consorzio Agrario, Zagni attacca

Dopo il blitz della Polizia Municipale al mercato di Campagna Amica di Coldiretti sotto i portici del Consorzio Agrario, che secondo l’amministrazione si è tenuto abusivamente, il candidato leghista Alessandro Zagni torna sulla questione, fotografando i soliti abusivi che tendono a stazionare quotidianamente proprio sotto quei portici.

“Mentre Galimberti fa la solita lezioncina sul razzismo dei leghisti brutti e cattivi, io continuo a riportare quello che noi cremonesi vediamo ogni giorno: mercoledì il Comune ha mandato i vigili a fare un blitz contro il mercatino di Campagna Amica. E 3 giorni dopo? Sotto gli stessi portici un vù cumprà tranquillo e beato” scrive Zagni sui social. “Per lui niente controlli? Lasciamo fuori il razzismo e i paroloni: qui si tratta di capire da che parte sta il bene di Cremona”.

“A Cremona il mondo va al contrario: Galimberti e il Pd  fingono di non sapere che gli immigrati ospitati nelle strutture di accoglienza vanno al centro scommesse, lasciano in pace i venditori abusivi che fanno concorrenza sleale ai nostri commercianti, spalleggiano i centri sociali che hanno attaccato i carabinieri in occasione di una visita dei bambini delle elementari alla loro caserma” attacca ancora Zagni.

Per la Lega il modello di gestione dell’immigrazione non è quello del Pd: loro hanno consentito di tutto e continuano a non affrontare le cose, per noi il fenomeno va gestito. Gli immigrati che hanno diritto ad essere ospitati e intendono integrarsi lavorando e rispettando la nostra cultura e le nostre tradizioni, sono ben accetti. Quelli irregolari che vengono in Italia per delinquere vanno rispediti a casa. Oltre ai paroloni e alle solite accuse di razzismo, che respingo con decisione, attendiamo fiduciosi di capire da che parte sta Galimberti, che anche questa volta non prende posizione e butta fumo negli occhi dei suoi elettori”.

© Riproduzione riservata
Commenti