5 Commenti

Campagna Amica,
prosegue braccio di ferro
tra Comune e Coldiretti

Prosegue il braccio di ferro tra Comune e “Campagna Amica” della Coldiretti. Questa mattina le bancarelle del mercato erano ancora al loro posto sotto i portici del Consorzio Agrario, notevole l’afflusso di cittadini cremonesi alla ricerca di prodotti dell’eccellenza locale provenienti dalla campagna cremonese (fiori, verdura, frutta, miele, pane e altro). Un mercato che, come in ogni parte d’Italia, incontra il favore della gente come dimostrano analoghe iniziative a Milano (un mercato stabile tutti i giorni), a Bergamo o a Brescia solo per restare in Lombardia.

E’ dal 2016 che Coldiretti chiede al Comune lo spazio per la vendita dei prodotti delle campagne sotto i portici del Consorzio Agrario. Ma senza mai arrivare alla conclusione del lungo iter. Ieri pomeriggio la nuova diffida del Comune che fa seguito al sopralluogo dei vigili urbani avvenuto mercoledì scorso con tanto di censimento delle bancarelle e misurazione dello spazio occupato. Un verbale conosciutivo senza multe.

Anche perchè Coldiretti ha fatto le cose per bene. Ha regolarmente pagato il plateatico (sotto i portici, privati, il Comune vanta però il diritto di calpestio) che l’Amministrazione ha sempre trattenuto, ha disposto i banchetti in maniera precisa e regolare così da permettere un regolare passaggio sotto il portico, poi come sempre accade, provvede a pulire e sistemare lo spazio utilizzato. Da parte di Coldiretti si fa poi notare che esiste una lunga serie di sentenze del Tar favorevoli all’iniziativa. Evidentemente al Comune non basta.

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Elio

    Per verificare meglio il tutto si potrebbero fare controlli scrupolosi e giornalieri da parte della finanza,vigili del fuoco e nas esattamente come vengono fatti agli ambulanti sotto alla galleria,all ospedale…. Infatti nessuno discrimina la coldiretti ed i negozianti rispetto ai venditori in regola di accendini,cinture..
    Ottima giunta

    • Rosso

      Se non ci sarà più questa giunta La Manfredini potrà prendere il treno per Milano tutti i giorni

  • Rosso

    Se tra un banchetto e l’altro ci mettessero i denti bianchi a vendere la loro mercanzia,vorrei vedere con che faccia questi andrebbero a controllare

  • Nicolini Gualtiero Walter

    Ridicoli

  • gianfrancogalli

    se come dicono i vigili non sono in regola,basterebbe che campagna amica si mettesse a posto con i permessi e regolarizzasse il tutto, e il problema non esisterebbe. se poi stanlio e olio per un po di voti dicono che loro possono fare quello che vogliono allora diamo la colpa a quelli brutti.