Commenta

Cambio della guardia
all'Aler, in pensione
il direttore Boldori

Cambio della guardia all’Aler di Cremona. va in pensione un nome storico per l’ex Iacp, quello del direttore di sede Maurizio Boldori. Al suo posto arriva Luca Ronchetti, 57 anni, finora direttore dell’unità operativa gestionale di Mantova. Sia Mantova che Cremona dipendono dalla sede centrale che si trova a Brescia ed è presieduta da Albano Bianco Bertoldo. La presentazione del nuovo dirigente sarà lunedi 1 luglio alle 11 presso la sede di largo Manini.

Il nome di Boldori è molto noto a Cremona: laureato in ingegneria civile al Politecnico nel 1976, è entrato all’istituto autonomo case popolari come funzionario nel 1985 e da allora ha percorso tutti i gradini della carriera fino all’incarico come direttore. 34 anni durante i quali l’istituto ha vissuto grosse trasformazioni organizzative, passando sotto il diretto controllo della regione, con la trasformazione da Iacp ad Aler e poi con l’accorpamento delle funzioni che ha portato a Brescia la sede centrale lasciando a Mantova e Cremona compiti solo gestionali. Nel 2016 il Comune di Cremona non aveva rinnovato la convenzione per la gestione di alcune centinaia di alloggi, ma l’Aler tuttora gestisce un vasto complesso di immobili in città, tra cui i condomini popolari del Cambonino. Tra i problemi che ancora attendono una soluzione, l’annosa questione del cantiere avviato e mai proseguito in via Santa Croce e il quartiere Sabbie, tra via Bergamo e via Castelleone.

© Riproduzione riservata
Commenti