Ultim'ora
4 Commenti

Due nuove attività in arrivo
in corso Garibaldi: ma poco
distante solo ragnatele

Luci ed ombre in centro storico, dove accanto al perdurante abbandono di alcuni luoghi un tempo commercialmente vivaci, si registrano anche alcune nuove aperture. E’ il caso del primo tratto di corso Garibaldi, dove sono stati avviati i lavori per due nuove aperture. La prima è di fianco all’edicola, al posto del negozio di giocattoli Don Chisciotte: qui un’ampia vetrofania spiega che sta per arrivare un nuovo negozio di abbigliamento femminile, ‘Pacifico’, che si propone come ‘a metà strada tra uno show room aziendale e un negozio ordinario’.

Poco più avanti sul lato opposto sono iniziati di lavori di ristrutturazione dell’ex cartoleria Sogni di Carta: qui l’insegna è ancora lontano dal venire, ma il cartello di inizio lavori indica come committente Sandro Vaccaro, che è anche il titolare di Nikolas, abbigliamento maschile con sede poco più avanti.

Come si diceva però, non è ancora partito quel piano di recupero delle gallerie e dei locali commerciali sfitti a cui il Comune ha più volte detto di voler provvedere, che in alcune zone si presentano in modo non decoroso, ad esempio in Galleria del Corso. Quello che dovrebbe essere un biglietto da visita, cioè la pulizia, non è un elemento centrale della nostra città e chiunque giri per Cremona può vederlo. Se si è soliti parlare del negozi che chiudono, poco si dice del degrado attorno alle vetrine spente. Alcune diventano un urinatoio per persone e animali, altri sono transennati da mesi, altri stabili storici abbandonati da tempo. Tutto questo fa male non solo ai cremonesi ma al turismo, alle persone che transitano per il centro. Se non si affittano, che almeno si mantenga il decoro, magari anche con una nuova politica a tema. E’ ora di fare qualcosa per non far cadere il centro città nel degrado assoluto senza via di uscita.

 

© Riproduzione riservata
Commenti